Jaguar Excellence Academy: Jaguar Italia partner ufficiale della federazione Canottaggio

//   18 gennaio 2012   // 0 Commenti

Jaguar Excellence Academy

Nell’anno delle Olimpiadi di Londra, Jaguar sceglie il canottaggio italiano per un progetto esclusivo, relativo alla ricerca dell’eccellenza nello sport. Venti i canottieri scelti per la Jaguar Excellence Academy individuati in base ai risultati agonistici, al percorso degli studi, alle qualità relazionali e comunicative.
L’obiettivo del progetto è quello di ricercare l’eccellenza, investendo nella formazione degli atleti emergenti e, al tempo stesso, meritevoli, fornendo loro l’importante sostegno di strumenti cognitivi che li accompagneranno nella crescita sportiva e professionale.

Jaguar Italia s’impegna a fornire ai giovani canottieri italiani gli strumenti per divenire un’eccellenza nella vita. Insieme con la Federazione intende sviluppare il talento sportivo e personale di questi atleti affinché diventino leader nella vita e ambasciatori dei valori che contraddistinguono la Federazione Italiana Canottaggio.

Maver Petrucci Gandola 300x253Sulla pagina Facebook di Jaguar verrà realizzata una pagina dedicata (http://www.facebook.com/jaguaritalia?sk=app_287908837886591) sulla quale saranno pubblicate le video-presentazioni degli atleti selezionati registrate nelle scorse settimane in occasione dei raduni. Le video-presentazioni appariranno anche sul sito web e sulla Facebook fan page della Federazione.
Dai prossimi giorni sarà possibile votare i video on-line. Il giudizio popolare, insieme alle valutazioni delle commissioni Jaguar e F.I.C. a ciò preposte, determinerà la scelta dei cinque candidati che, da marzo in avanti, interverranno in qualità di testimonial nel corso d’eventi organizzati nell’ambito di manifestazioni sportive presso alcuni dei circoli remieri più prestigiosi di Roma, Torino, Padova, Napoli e Milano.
Nel mese di settembre una successiva selezione ad opera delle Commissioni speciali designerà i due atleti che avranno diritto ai “premi” della Jaguar Excellence Academy; una borsa di studio che consentirà di arricchire la propria formazione con un corso di public speaking, un Master in management sportivo e ad un corso d’inglese nella città d’appartenenza e trenta giorni in Inghilterra con il British Council.
Sette dei venti atleti hanno già qualificato la loro barca per Londra 2012: la varesina Sara Bertolasi (Canottieri Lario), il romano Andrea Palmisano (Canottieri Aniene), il napoletano Mario Pavonessa, il genovese Paolo Perino, il pisano Matteo Stefanini ec il fiorentino Francesco Fossi (tutti delle Fiamme Gialle), e la comasca Claudia Wurzel (Canottieri Lario).

C’è chi, come lo stesso Stefanini, il profumo olimpico lo ha già assaporato ad Atene 2004 e Pechino 2008: Gabriella Bascelli (Canottieri Lazio) e la salernitana Laura Schiavone (Canottieri Irno). Ci sono anche il romano Vincenzo Capelli (Canottieri Aniene), il varesino Pierpaolo Frattini (Canottieri Aniene) ed il trevigiano Francesco Rigon, campioni mondiali a settembre 2011 in Slovenia, il lecchese Matteo Pinca (Canottieri Moto Guzzi), campione iridato Under 23, le tre vicecampionesse mondiali Under 23: la varesina Valentina Calabrese (Canottieri Gavirate), la milanese Giada Colombo (Canottieri Tritium), la torinese Gaia Palma (Sisport Fiat) che, con i suoi 19 anni, è la più giovane del gruppo.
Completano il gruppo il ventenne Francesco Cardaioli, di Padova, azzurro della Nazionale Under 23; la medaglia d’argento ai Mondiali di Bled, il napoletano Livio La Padula (Fiamme Oro).
Due, invece, i campioni mondiali di coastal rowing: il pontino Andrea Tranquilli (Fiamme Gialle) ed il sanremese Giuseppe Alberti (CUS Pavia).

Tra questi venti atleti, tutti quanti sotto i 30 anni, ci sono gli avvocati, gli ingegneri, i medici e, in generale, i professionisti del futuro che oggi riescono a coniugare perfettamente l’impegno nello sport ad alto livello e gli studi.

Ma il programma della Jaguar Excellence Academy si articolerà anche in appuntamenti di grande richiamo agonistico. Il progetto prevede, durante uno dei cinque appuntamenti in programma prima dell’appuntamento olimpico, l’organizzazione di una gara, denominata “The Race”, alla quale parteciperanno alcuni dei venti canottieri selezionati.
Sono in programmazione, inoltre, interscambi con l’Università di Oxford, celebre per la tradizionale “Boat Race” con l’Università di Cambridge, e la partecipazione dei loro canottieri a gare in Italia.
Infine, è prevista anche la partecipazione alla Henley Royal Regatta di Londra, la storica competizione che dal 1839 richiama nella capitale britannica atleti di fama internazionale. A sottolineare ancora di più il legame e la tradizione che unisce il marchio Jaguar al canottaggio.
I numeri del canottaggio in Italia (presenze, atleti, media, tesseramenti, società affiliate) sono aumentati considerevolmente negli ultimi cinque anni ed oggi la Federazione Italiana Canottaggio sta lavorando duramente per preparare le Olimpiadi di Londra 2012.

Eleganza, potenza, passione, prestazioni al limite, ma anche innovazione, design e tradizione: questa alcune delle caratteristiche comuni di Jaguar e del canottaggio italiano.
Un’eccellenza tecnologica e del design che bene si combina con l’eccellenza dello sport azzurro.
Da questa sinergia nasce l’idea della Jaguar Excellence Academy, un progetto con cui Jaguar Italia conferma la sua presenza nel mondo dello sport dove è presente tradizionalmente nel golf.

Dallo scorso anno, inoltre, Jaguar collabora con la Federazione Italiana Sport Equestri, con l’istituzione del “Jaguar Master Eccellenza Giovani”, e l’organizzazione di un circuito nazionale di gare di salto ad ostacoli dedicato ai giovani atleti dai 12 ai 21 anni. Anche in questo caso l’obiettivo è quello di premiare l’eccellenza dei giovani atleti italiani.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *