Italiani di Costituzione, in viaggio nella bellezza

//   12 marzo 2012   // 0 Commenti

locandina1 207x300Pieve di Soligo – Follina (TV) – Dopo il grande successo riscosso nel 2011, torna “Italiani di Costituzione”, la rassegna cinematografica all’insegna dell’italianità organizzata dall’Associazione Culturale Careni di Pieve di Soligo e dal Comune di Follina.

Dal 15 marzo al 20 settembre verranno proposti 7 film capaci di valorizzare i principi fondamentali della Costituzione, con l’intento di fornirne una lettura in chiave moderna affrontando temi d’attualità quali il difficile rapporto tra generazioni diverse, l’integrazione, la legalità, i giovani e il lavoro, l’attenzione e la cura per le categorie più deboli, la dicotomia tra la bellezza materiale e spirituale. “Un ciclo di film per riscoprire nella Costituzione nuovi stimoli all’interpretazione della realtà odierna, un viaggio per aprire gli occhi e lo spirito alla bellezza italiana” spiega Matteo Bigliardi, presidente dell’Associazione Culturale Careni.

La seconda edizione di Italiani di Costituzione sarà inaugurata da una quattro giorni di eventi sul tema della lotta alla mafia dal titolo “Un’Agenda per la Legalità”, che vedrà la partecipazione di ospiti illustri come Salvatore Borsellino, fratello del giudice Paolo tragicamente ucciso insieme ad alcuni uomini della scorta il 19 luglio 1992.

Si inizia giovedì 15 marzo, alle ore 20.45 presso l’Auditorium di Follina, con la proiezione di “I Cento Passi” di Marco Tullio Giordana, il film dedicato alla vita e all’omicidio di Peppino Impastato, impegnato nella lotta alla mafia nella sua terra, la Sicilia. Ingresso: 3€

Il giorno seguente, venerdì 16 marzo alle ore 20. 45, in collaborazione con il comune di Pieve di Soligo, al Cinema Careni si terrà l’incontro pubblico con Salvatore Borsellino, che nell’occasione presenterà il libro “Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino” insieme ai due autori Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo, rispettivamente
direttore e vicedirettore di AntimafiaDuemila. All’incontro saranno presenti anche Francesco S. Pavone Sostituto Procuratore Generale di Venezia e Vincenzo Guidotto dell’Osservatorio Veneto sul Fenomeno Mafioso.

Sabato 17 marzo gli stessi relatori incontreranno gli studenti dell’Istituto Fogazzaro di Follina e dell’ISISS Casagrande di Pieve di Soligo, mentre, mercoledì 21 marzo, Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, l’Associazione Democrazia con il patrocinio del Comune di Follina, ricorderà i nomi delle 900 innocenti vittime delle mafie a partire dalle ore 18.00 presso l’auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo.

“Il nostro obiettivo è che il messaggio di denuncia di Paolo Borsellino venga rinnovato e riascoltato anche nei nostri comuni, da tutti i cittadini” commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Follina Angela Toffolatti.”Lui combatté fino alla fine dei suoi giorni contro l’isolamento dei giudici e la mancata volontà della politica di dare risposte serie alla lotta alla mafia e alla criminalità, un fenomeno che toglie ossigeno alla nostra Democrazia e che è diffuso e radicato nel nostro Paese.”


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *