Italia – Uzbekistan: al via Business Forum con oltre 20 aziende

//   6 ottobre 2011   // 0 Commenti

Catia Polidori

Roma, 6 ottobre 2011 – Sono oltre 20 le aziende che accompagneranno il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Catia Polidori, nella sua visita istituzionale nella Repubblica dell’Uzbekistan, in una tre giorni fitta di incontri per sviluppare tra gli imprenditori italiani la consapevolezza delle potenzialità di questo paese. Le aziende italiane sono state direttamente selezionate dal sistema camerale tra il centinaio che ne aveva manifestato interesse. La visita avrà inizio domani e prevede tra le tappe principali le città di Tashkent e Bukhara.

La missione parte dalla capitale Tashkent dove domani il sottosegretario Polidori incontrerà il Vice Ministro per le Relazioni Economiche con l’Estero, gli Investimenti ed il Commercio, Shavkat Tulyaganov. Con quest’ultimo co-presiederà i lavori della V sessione del Gruppo di Lavoro Intergovernativo Italia – Uzbekistan (per gli scambi e la cooperazione economica, industriale e per i crediti all’esportazione) e, alla conclusione degli stessi, firmerà il relativo Protocollo bilaterale.

Nel pomeriggio Polidori interverrà al Business Forum italo-uzbeko, alla presenza del Presidente della Camera di Commercio Italia – Uzbekistan di Milano, Luigi Iperti, del Presidente della Camera di Commercio e Industria, SAlisher Shaikov e delle decine di imprenditori presenti nella capitale della repubblica Uzbeka.

Subito dopo incontrerà il Primo Vice Ministro degli Affari Esteri, Vladimir Norov, per poi recarsi dal Ministro per le Relazioni Economiche con l’Estero, gli Investimenti ed il Commercio, Gulyamov.

L’indomani, sabato 8, Polidori visiterà il Campus del Politecnico di Torino di Tashkent, dove nell’Aula Magna terrà una Lectio Magistralis sulle relazioni economiche tra i due Paesi nell’era della globalizzazione alla presenza del professor Franco Lombardi del Politecnico di Torino, attualmente docente a Tashkent. Subito dopo inaugurerà il nuovo Istituto di metrologia del campus, destinato al controllo di qualità di produzioni in grande numero, e che si avvale di macchinari italiani.

Lunedì 9 ottobre, infine, la delegazione guidata dal sottosegretario si sposterà nella città di Bukhara, adiacente alla zona economica di Navoi, dove Polidori incontrerà il primo cittadino Kamilov e il responsabile locale per le Relazioni Economiche con l’Estero.

“L’Italia guarda con interesse a tutta la Regione centroasiatica, il cui potenziale economico e di crescita e’ evidente” , afferma il sottosegretario al commercio con l’estero, Polidori, ” e non a caso nel prossimo mese di novembre il Governo italiano organizzerà a Monza un incontro al quale sono stati invitati qualificati rappresentanti governativi dei Paesi di quest’area. E’ un segno di attenzione verso una parte del mondo dalle grandi prospettive di sviluppo e ricco di risorse naturali. Ravviso in particolare nell’Uzbekistan, il Paese di gran lunga più popoloso dell’area, idonee condizioni di partenza per far compiere un salto di qualità alle gia’ dinamiche nostre relazioni economiche bilaterali. La presenza di oltre 20 imprese italiane, presenti in questa missione e selezionate dal sistema camerale tra il centinaio che ne aveva manifestato interesse, e’ la testimonianza più concreta dell’interesse italiano al mercato uzbeko.”


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *