L’Italia sono anch’io. 70mila firme per cittadinanza e voto agli stranieri

//   9 febbraio 2012   // 1 Commento

cittadinanza stranieri

70mila firme per dire “L’Italia sono anch’io“. L’iniziativa popolare indetta dall’omonima campagna taglia il suo primo importante traguardo. Le due proposte di legge su cittadinanza e voto agli stranieri hanno sfondato la soglia di firme necessarie per essere presentate ufficialmente in Parlamento. Rimane da superare l’ultimo scoglio burocratico: i moduli con le firme andranno presentati al Comune, che dovrà certificare che ogni nominativo registrato appartiene a una persona iscritta alle liste elettorali. Solo dopo questo passaggio potranno essere inviati al Comitato Nazionale della campagna, che li presenterà in Parlamento. Nel frattempo, però, gli italiani hanno dato la loro opinione apponendo ben 70mila firme alla riforma su cittadinanza e voto.

Cosa prevedono le proposte de “L’Italia sono anch’io”?.  Cittadinanza a chi nasce da un genitore regolarmente in Italia da almeno un anno o da un genitore nato in Italia, ma anche chi frequenta qui un ciclo scolastico o, arrivato quando ha al massimo 10 anni in Italia, vi rimane fino alla maggiore età. Gli adulti avrebbero invece la possibilità di prendere il passaporto tricolore dopo cinque anni di residenza regolare.
Per quanto riguarda il voto si darebbe invece l’elettorato attivo e passivo alle elezioni circoscrizionali, comunali, provinciali e regionali agli immigrati che risiedono regolarmente in Italia da almeno cinque anni. Per andare alle urne dovrebbero chiedere l’iscrizione ad una lista elettorale aggiunta, come oggi già fanno i cittadini comunitari per le partecipare alle elezioni Comunali.

Tra le altre iniziative previste,  il comitato sta progettando la realizzazione di un album fotografico interattivo sull’Italia multietnica, con le facce dei nuovi italiani e le loro testimonianze. Presto i promotori incontreranno anche la commissione Affari Costituzionali della Camera, che sarà il primo approdo delle due proposte. Ma mobilitazioni e sensibilizzazione avranno avuto un senso soltanto se il Parlamento farà la sua parte.

fonte: www.stranieriinitalia.it


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. Pingback: Immigrazione, mondo arabo, ius soli…quegli sconosciuti! | Yalla Italia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *