Infanzia e alimentazione: un connubio tra gioco e viver sano

//   1 maggio 2018   // 0 Commenti

alimentazione-bambini

I notiziari e i quotidiani sono molto interessati alla questione “veg per i bambini, sì o no”. Ma  argomentare il rapporto tra bambini e alimentazione semplicemente facendone una questione di scelta dei genitori o di moda è riduttivo, i bambini andrebbero educati al mangiar sano, indipendentemente dalle credenze degli adulti.

Per i piccoli adulti però, spesso mangiare pesce o verdure non è divertente come andare presso dei noti fast food a consumare maxi panini, quindi nell’educazione alimentare non deve venire meno la componente ludica.

È evidente che di grande supporto potrebbe essere la scuola, che negli ultimi anni ha migliorato l’attenzione alle tematiche nutrizionali con programmi educativi sicuramente utili, sebbene ancora molto si dovrebbe fare, in particolar modo, per la formazione degli educatori e degli operatori scolastici. Nell’attesa che la scuola si perfezioni e avvalori sempre più queste tematiche, i genitori dovrebbero insegnare ai propri figli il valore degli alimenti ed essere i primi esempi del saper mangiare sano ed equilibrato.

Di seguito alcune semplici regole suggerite dagli esperti:

  • Spegnere la televisione durante i pasti
  • Non accontentare capricci alimentari purché il bambino mangi
  • Non vietare in assoluto alcuni alimenti
  • Non utilizzare il “cibo spazzatura” come premio per certi comportamenti, così da non attribuirgli un significato sbagliato
  • Non invitare a consumare un alimento perché “fa bene”
  • Essere da esempio con un’alimentazione equilibrata
  • Non dare alternative al cibo rifiutato
  • Coinvolgere il bambino nella preparazione del pasto
  • Dare spazio allo spuntino di metà mattina e alla merenda pomeridiana
  • Non solo nutrizione ma anche attività fisica

alimentazione bambini 150x150


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *