Sinfonia n. 35 “Haffner” in Re maggiore, K385 diretta da Alpesh Chauhan al Teatro Dal Verme a Milano

//   1 marzo 2017   // 0 Commenti

Chauhan

Per la prima settimana di marzo il podio del Teatro Dal Verme verrà calcato dal giovane direttore inglese Alpesh Chauhan, che guiderà l’Orchestra I Pomeriggi Musicali in un programma interamente sinfonico. Chauhan è un vero talento, che a soli 26 anni è già riuscito a imporsi sulla scena internazionale e che ora si appresta a fare il suo debutto milanese proprio con I Pomeriggi Musicali.

Il concerto di questa settimana (Giovedì 2 marzo ore 21.00 – Sabato 4 marzo ore 17.00 e Generale aperta – giovedì 2 marzo, ore 10.00) apre poi la strada ad altre due scritture di giovani direttori sui quali I Pomeriggi Musicali hanno deciso di puntare. Dopo Chauhan, Dietrich Paredes (37 anni) è in cartellone per il concerto del 16 e 18 marzo e James Feddeck (33 anni), al debutto in Italia, è atteso al Teatro Dal Verme il 23 e 25 marzo.

Spazio ai giovani anche sul fronte dei solisti: I Pomeriggi, da sempre attenti talent scout, a cavallo tra marzo e aprile ospiteranno Marc Bouchkov, ventiseienne star del violino, mentre a maggio toccherà a Gennaro Cardaropoli, che di anni ne ha solo 20 ma già si esibisce nei maggiori teatri europei, calcare il palco di via San Giovanni sul Muro.

Tornando al concerto di questa settimana, in apertura di serata Chauan e l’Orchestra saranno protagonisti della Sinfonia n. 35, “Haffner”, in Re maggiore, di Wolfgang Amadeus Mozart, per poi lasciare spazio alle note della Sinfonia n. 1, “Classica”, di Prokof’ev; in chiusura: la Sinfonia n. 5 di Franz Schubert.

Biglietteria TicketOne – Teatro Dal Verme

Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano

Tel. 02 87.905.201

dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00

www.ipomeriggi.it

www.ipomeriggi.it/facebook

www.ipomeriggi.it/youtube

Biglietteria on-line: www.ticketone.it

(Masha Sirago, mashasirago@gmail.com)


Tags:

Alpesh Chauhan

I pomeriggi musicali

Masha Sirago

milano

teatro Dal Verme


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *