In tutto il mondo cresce l’interesse per i profili di Woodn Industries

//   29 marzo 2015   // 0 Commenti

Dalle Torri di Citylife di Milano ai quartieri residenziali di Tel Aviv, di Sidney, di Dubai, dal porto turistico di Marina di Ravenna alla Passeggiata a Posillipo, a centinaia di altre realizzazioni in tutto il mondo, Woodn Industries è oggi l’azienda italiana di cui si parla nel mondo e che sta interessando i più affermati architetti, ingegneri, arredatori. Il mondo dell’edilizia, dell’arredo urbano, dell’interior design, della nautica hanno scoperto i “profili” di Woodn Industries. Uno stabilimento in Cina e uno a Salzano, nel veneziano, Woodn Industries realizza profili che utilizzano un materiale composito assolutamente innovativo. La particolare formula a base di componenti polimerici consente svariate applicazioni dall’edilizia alla nautica. E’ un legno tecnico che riesce a riunire i componenti tra loro incompatibili quali il PVC e la fibra di legno che creano un materiali con alto contenuto estetico. Un legno-non legno che ha una versatilità di gran lunga superiore a quella stessa del legno (resistente all’acqua, termoformabilità, saldabilità, colorazione e venatura della pasta, possibilità di modificare la densità in funzione delle applicazioni) e quindi i futuri campi di applicazione possono essere i più ampi ed altrettanto ampie possono essere le prospettive di crescita aziendale. I profili dell’azienda sono perfetti per applicazioni sia verticali che orizzontali, dai pavimenti ai parapetti, dai pontili ai frangisole, alla facciate ventilate e rivestite. Un’azienda che ha alle spalle un grande nome, quello di Roberto Chemello, fondatore e Ceo, un tempo, per quattro lustri, amministratore delegato di Luxottica.
Dalle Torri di Citylife di Milano ai quartieri residenziali di Tel Aviv, di Sidney, di Dubai, dal porto turistico di Marina di Ravenna alla Passeggiata a Posillipo, a centinaia di altre realizzazioni in tutto il mondo, Woodn Industries è oggi l’azienda italiana di cui si parla nel mondo e che sta interessando i più affermati architetti, ingegneri, arredatori. Il mondo dell’edilizia, dell’arredo urbano, dell’interior design, della nautica hanno scoperto i “profili” di Woodn Industries. Uno stabilimento in Cina e uno a Salzano, nel veneziano, Woodn Industries realizza profili che utilizzano un materiale composito assolutamente innovativo. La particolare formula a base di componenti polimerici consente svariate applicazioni dall’edilizia alla nautica. E’ un legno tecnico che riesce a riunire i componenti tra loro incompatibili quali il PVC e la fibra di legno che creano un materiali con alto contenuto estetico. Un legno-non legno che ha una versatilità di gran lunga superiore a quella stessa del legno (resistente all’acqua, termoformabilità, saldabilità, colorazione e venatura della pasta, possibilità di modificare la densità in funzione delle applicazioni) e quindi i futuri campi di applicazione possono essere i più ampi ed altrettanto ampie possono essere le prospettive di crescita aziendale. I profili dell’azienda sono perfetti per applicazioni sia verticali che orizzontali, dai pavimenti ai parapetti, dai pontili ai frangisole, alla facciate ventilate e rivestite. Un’azienda che ha alle spalle un grande nome, quello di Roberto Chemello, fondatore e Ceo, un tempo, per quattro lustri, amministratore delegato di Luxottica.dott. Chemello 290x300


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *