In forma come… Michelle Obama

//   7 marzo 2012   // 1 Commento

First Lady Michelle Obama Official Portrait HiRes 220x300Rumors sempre più insistenti la vedono in dolce attesa del terzo figlio. Niente conferme o smentite da parte della Casa Bianca ma Michelle Obama continua ad apparire a dir poco in formissima e per nulla “appesantita” dal chiacchieratissimo (e molto improbabile) lieto evento. Nelle ultime foto ufficiali l’abbiamo vista sfoggiare una silhouette tonica e asciutta, complici abitini di foggia minimalista ma tutti con una caratteristica in comune: quella di mettere allo scoperto le sue braccia definite e sode. «Le braccia toniche di Lady Obama sono diventate un… marchio di fabbrica e, una fonte d’ispirazione per molte donne. Le mie clienti oramai non mi chiedono più braccia “alla Madonna” o “alla Kelly Rip” a ma assolutamente “alla Obama”, attraenti perché abbastanza toniche da poter distinguere le fasce muscolari ma senza incidere sulla femminilità» sottolinea Cornell McClellan, responsabile di un’importante fitness center a Chicago e personal trainer ufficiale dei coniugi Obama da quattordici anni. Fonti vicine a Michelle Obama sostengono che la moglie del Presidente si alza tre giorni alla settimana alle 5,30 del mattino per fare ginnastica nella palestra della Casa Bianca: per lei sedute di allenamento di almeno un ora e mezza tra cross training (quindi un mix di esercizi “cardio” sul tapis roulant, spinning, cardio stepper) e sala pesi con esercizi di resistenza. Sembra che i manubri da due chili siano una sorta di coperta di Linus per la First Lady che, oltre a seguire un’alimentazione bilanciata e “bio”, difficilmente perde un appuntamento con il personal trainer. Ovviamente il tutto mirato sì alle braccia ma non solo, perché, regola fondamentale di McClellan, «la silhouette deve essere proporzionata, soprattutto in una donna».

di Lauretta Belardelli


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. By Armandrex, 24 marzo 2017

    Lady Obama si alza addirittura alle 5,30 del mattino per fare fitness? Cacchio…

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *