Il risorgimento e il rinascimento della Politica si chiama Partito delle Aziende

//   17 gennaio 2012   // 0 Commenti

LOGO PDA CON R 300x300Quando a scuola nell’ora di educazione civica l’insegnante esprimeva il concetto che la societa’ ha senso perche’ il più’ debole rispetto al più’ forte e’ ugualmente recettore di eguali diritti, non c’era la legge della foresta, ma quella umana, temperata dall’intelligenza. Sulla base di questo insegnamento ho valutato il mondo e della mia Italia ero veramente felice, fino al progressivo dovere vedere che la legge della giungla anche in Italia prendeva piede. Non sono per natura della stazza dei deboli, ma sono certamente dalla loro parte, per quanto io stesso sia costretto a soccombere davanti alle orde di coloro che schiacciano ogni valore di solidarieta’, sussidarieta’, insieme alle Leggi, massima espressione proprio della societa’. Quindi desolato di tutto ho stimato utile l’impegno politico prima nel PDL poi nel PDA e nella certezza di avere fatto la mia incisiva politica parte, spero che questo PDA divenga quella forza attiva capace di rifondare la societa’, quella in cui i forti dividono con i deboli il bene comune. Illusione? Mi sono passate tutte dopo un incontro politico del PdA in cui ho sentito l’anima della vera politica fare tremare le mura della cantina dove eravamo. Preparatavi italiani! Il risorgimento e il rinascimento della Politica si chiama Partito delle Aziende! Dove il dominio politico appartiene alla base, quella delle Famiglie, dove c’e’ la prima azienda: casa, condominio, bollette, profitti e stipendio, scuola e tempo libero per poi salire di livello dove c’e’ l’impresa, l’attivita’ lavorativa vuoi come imprenditore o vuoi come dipendente, e infine lo Stato, la societa’ che deve essere la conseguenza diretta e vincolata alla realta’. Dove la Legge familiare e aziendale e’ tabu’. La tragedia dell’affondamento della nave sugli scogli dell’isola del Giglio che ha dato al mondo intero l’immagine di un Italia che sta affondando e’ l’espressione della Legge violata, asservita, delle regole disprezzate, dei Comandanti vigliacchi e traditori: e’ l’Italia di oggi! Il PDA e’ un sogno di quattro visionari? Sicuramente io sono dei loro, perche’ preferisco loro a quelle forze politiche che mi hanno tolto il diritto di voto, con artefizi legali inoppugnabili imponendo il Governo Monti che sul principio ho accolto bene di riflesso al fare del Presidente Napolitano, ma che ora vedo male come la maggioranza degli italiani.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *