Il Progetto “Botteghe padovane di mestiere”

//   8 maggio 2019   // 0 Commenti

lavoro-artigiano-giovane-2

Un Iniziativa  che merita il più alto plauso, il Progetto “Botteghe padovane di mestiere”con l’unica incognita delle buona volontà dei giovani di oggi di fare l’artigiano, preferendo troppo spesso dei lavoro più agevoli e meno faticosi anche  precisione nel lavoro da compiere. Poiché di questo si tratta proponendo l’iniziativa del Comune di Padova in collaborazione con il Fondo Straordinario di Solidarietà per il Lavoro l’avvio di tirocini presso le aziende artigiane del territorio padovano per 15 soggetti,  per una durata massima di 6 mesi, ricevendo una paga di 500 Euro mensili netti, per offrire ai giovani opportunità di lavoro e ad esperti artigiani di trasferire le loro conoscenze alla nuove generazioni, e comunque in ogni caso di offrire a tali giovani delle competenze che siano poi spendibili sul mercato del lavoro, formandoli, e promuovendo la creazione magri di nuove imprese. I possibili Borsisti devono essere Giovani Under 30, disoccupati registrati ai Centri per l’Impiego di Padova e iscritti a Garanzia Giovani, mentre le aziende artigiane ospitanti saranno tutte iscritte alla Camera di Commercio patavina; per le adesioni sono pronti due appositi link uno per i giovani e l’altro per le imprese c on la necessaria documentazione. Documentazione da consegnare al Comune di Padova od a mano oppure tramite raccomandata postale con A.R. a Comune di Padova .Ufficio Postale Padova Centro ,casella postale aperta 35122 Padova; o tramite posta elettronica certificata alla pec del Comune protocollo.generale@comune.padova.it indicando Progetto botteghe padovane di mestiere con termine ultimo di presentazione delle domande le ore 12,30 del 14 Giugno 2019.  In ogni caso è possibile ottenere tutte le informazioni necessarie all’Ufficio Politiche del Lavoro del Comune di Padova,  con telefono 049/8205503 con Orari  Lunedì e Mercoledì dalle 10 alle 12  e con E mail romitot@comune.padova.it Lavoro artigiano giovane 2


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *