Il ministro Fazio: E’ allarme dipendenza social network: come la droga o il gioco d’azzardo

//   6 agosto 2011   // 0 Commenti

fb

Una forma che in casi di abuso porta a ”sentimenti compulsivi, isolamento sociale, dipendenza patologica e perdita di contatti reali”. Con queste parole il Ministro della Salute Ferruccio Fazio ha risposto alla Camera all’interrogazione parlamentare presentata dal deputato Pdl Giorgio Jannone che chiedeva “provvedimenti per aiutare le persone affette da comportamenti compulsivi nei confronti dei social network e le loro famiglie”.

Dito puntato contro i social network quindi ma non solo. La dipendenza da internet o “internet addiction” è in realtà un termine piuttosto generico che copre una vasta gamma di comportamenti patologici – dalla dipendenza sessuale al cosiddetto “sovraccarico cognitivo”, una forma di sovraesposizione alle migliaia di informazioni presenti nella rete – tutti accomunati però dall’incapacità di staccarsi dal computer.

“La dipendenza da internet – ha continuato il Ministro – si esprime con sintomatologie simili a quelle che si osservano in soggetti dipendenti da sostanze psicoattive”. Una droga senza sostanza dunque ma con le stesse complicazioni che possono essere provocate dagli stupefacenti. Come uscire da questa malattia dunque? “La cura è sostanzialmente la stessa che si adotta per altri tipi di dipendenza: si ricorre alle strutture socio-riabilitative che trattano i disturbi mentali”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *