Il Consiglio di Amministrazione di MARR approva il bilancio consolidato al 31 dicembre 2015

//   15 marzo 2016   // 0 Commenti

marr

Proposto un dividendo lordo di 0,66 Euro (0,62 Euro l’anno precedente)

Il Consiglio di Amministrazione di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI), società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari al foodservice, ha approvato oggi il bilancio consolidato ed il progetto del bilancio d’esercizio 2015, che verrà sottoposto all’Assemblea degli Azionisti il prossimo 28 aprile.

Principali risultati consolidati dell’esercizio 2015
L’esercizio 2015 si è chiuso con ricavi totali consolidati pari a 1.481,0 milioni di Euro, rispetto ai
1.441,4 milioni del 2014.
In crescita anche la redditività operativa con l’EBITDA a 105,7 milioni di Euro (101,8 nel 2014) e l’EBIT
a 89,1 milioni (85,7 nel 2014).
L’utile netto consolidato, che beneficia per 1,7 milioni di Euro del provento non ricorrente per il saldo
prezzo della cessione delle quote di Alisea1
, ha raggiunto i 58,1 milioni di Euro rispetto ai 51,1 del
2014.
Al 31 dicembre 2015 il capitale circolante netto commerciale è stato pari a 220,6 milioni di Euro
rispetto ai 221,5 milioni di Euro del 31 dicembre 2014, importo che già beneficiava del programma di
smobilizzo di crediti (pro soluto) avviato nel corso del terzo trimestre 2014 e della durata massima di 5
anni.
La Posizione Finanziaria Netta al 31 dicembre 2015 si è attestata a 164,5 milioni di Euro (176,7 milioni
a fine 2014) con un rapporto su EBITDA pari a 1,6 volte (1,7 volte nel 2014).
Il patrimonio netto consolidato al 31 dicembre 2015 è stato pari a 271,8 milioni di Euro (254,3 milioni di
Euro nel 2014).
Risultati della Capogruppo MARR S.p.A. e proposta di dividendo
La Capogruppo MARR S.p.A. ha chiuso l’esercizio 2015 con 1.386,0 milioni di Euro di ricavi totali
(1.339,2 milioni del 2014) ed un utile netto di 56,5 milioni di Euro rispetto ai 52,4 milioni del 2014.

1 Tale quota di prezzo era subordinata al realizzarsi di una condizione sospensiva relativa all’aggiudicazione – in via definitiva –
da parte di Alisea di importanti servizi di ristorazione in appalto, condizione avveratasi nell’ultima decade di luglio 2015. Il
relativo provento è stato contabilizzato per intero nel terzo trimestre 2015.
Comunicato stampa

Il Consiglio di Amministrazione ha proposto all’Assemblea degli Azionisti del prossimo 28 aprile la
distribuzione di un dividendo lordo di 0,66 Euro (0,62 Euro l’anno precedente) con “stacco cedola”
(n.12) il 23 maggio, record date il 24 maggio e pagamento il 25 maggio. L’utile non distribuito viene
accantonato a Riserva.
Risultati per segmento di attività nell’esercizio 2015
Le vendite del Gruppo MARR nel 2015 sono state pari a 1.453,4 milioni di Euro rispetto ai 1.417,2
milioni del 2014.
In particolare le vendite verso i clienti della “Ristorazione commerciale e collettiva” (clienti delle
categorie “Street Market” e “National Account”) hanno raggiunto i 1.190,0 milioni di Euro (1.162,5
milioni nel 2014).
Le vendite nella principale categoria dello Street Market (ristoranti e hotel non appartenenti a Gruppi o
Catene) hanno raggiunto i 900,5 milioni di Euro (851,0 milioni nel 2014) con una componente organica
del +5,4%, a fronte di un mercato che nel 2015, stando alle recenti rilevazioni dell’Ufficio Studi di
Confcommercio (marzo 2016), ha fatto registrare per la voce “Alberghi, pasti e consumazioni fuori
casa” una crescita dei consumi (a quantità) del +1,3%.
Le vendite ai clienti del “National Account” (operatori della ristorazione commerciale strutturata e della
ristorazione collettiva) sono state pari a 289,5 milioni di Euro e nel confronto con i 311,5 milioni del
2014 risentono di 3,8 milioni di Euro di vendite relative alla società Alisea di cui MARR SpA ha ceduto
le proprie quote il 31 marzo 2014 e di un approccio selettivo (volto alla salvaguardia della redditività
operativa) che ha portato alla riduzione delle forniture dirette agli Enti Pubblici.
Le vendite ai clienti della categoria dei “Wholesale” (grossisti) si sono attestate a 263,4 milioni di Euro
rispetto ai 254,7 milioni del 2014.
Evoluzione prevedibile della gestione
Le aspettative per il 2016 sono di una conferma dei consumi alimentari fuori casa in Italia, che nel
2015 hanno beneficiato di alcuni fattori contingenti, quali ad esempio l’evento EXPO.
In tale contesto il Gruppo MARR – che nei primi giorni di marzo ha tenuto un convegno commerciale
con le oltre 700 persone della sua organizzazione di vendita – attraverso la continua innovazione di
prodotto, di processi e strumenti e la formazione della sua organizzazione, è pronta a cogliere tutte le
opportunità di mercato per consolidare la sua leadership e confermare i livelli di redditività raggiunti,
con l’immutata attenzione al controllo dell’assorbimento di circolante.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *