Il compositore Ennio Poggi riceve il diploma al Merito della Repubblica Italiana a Palazzo Malaspina a Pavia

//   15 dicembre 2017   // 0 Commenti

1-copyright-masha-siragoreportersassociatiarchivi

3 © copyright Masha SiragoReportersAssociatiArchivi6 300x224

Ennio Poggi, compositore e pianistra

A palazzo Malaspina, sede di rappresentanza della Prefettura di Pavia e che accoglie alcune bellissime sale con stucchi e arredi originali del palazzo di proprietà del marchese Luigi Malaspina (1754-1835), si è tenuta giovedì 14 dicembre con inizio alle ore 12, la cerimonia di consegna dei diplomi che attestano le benemerenze acquisite per meriti personali. Presenti i sindaci dei 188 Comuni di Pavia.

2 © copyright Masha SiragoReportersAssociatiArchivi6 300x224

Attilio Visconti, Prefetto di Pavia, consegna i diplomi al Merito della Repubblica Italiana

4 © copyright Masha SiragoReportersAssociatiArchivi5 300x224

Maestro Ennio Poggi plays in Palazzo Malaspina (PV)

Il Prefetto di Pavia Attilio Visconti ha incontrato per lo scambio di auguri natalizi tutti i sindaci della provincia. Nel corso dell’incontro sono stati conferiti otto diplomi di onorificenza al Merito della Repubblica Italiana. Gli insigniti sono Giuseppe Piovera, Stefano Lamberti, Luigi Rognoni, Silvio Raffaele De Paola, il generala di brigata Domenico Ridella, Gianfranco Pompeo Cicala, Giovanni Zanacchi e il compositore Ennio Poggi. Il prefetto ha consegnato al sindaco di Corteolona e Genzone il decreto di concessione di stemma e gonfalone con miniatura dell’emblema.

Il Sindaco del Comune di Casteggio Lorenzo Callegari ha consegnato il diploma di onorificenza al suo concittadino Ennio Poggi. La motivazione, letta da Doriana Calvi, ufficio del Prefetto di Pavia: “Ufficiale Maestro Ennio Poggi, già Docente di pianoforte presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. E’ stato il primo ad aver ideato concerti sinfonici in Oltrepò a partire dalla fine degli anni Sessanta sino al più recente Festival “Borghi e Valli” dell’Oltrepò, contribuendo in modo determinante alla divulgazione della grande musica. Sempre disponibile ogni qualvolta venga richiesta la sua prestazione a scopo benefico”.

Il compositore Ennio Poggi riceve Onorificenza in Prefettura a Pavia (video 47″ © copyright Masha Sirago): clicca su: https://www.youtube.com/watch?v=uwa–8fm_SM

6 © copyright Masha SiragoReportersAssociatiArchivi2 300x224

Ennio Poggi young

Invitata personalmente  dal Maestro Ennio Poggi che mi ha offerto la sua amicizia artistica fin dal giorno del nostro primo incontro in Conservatorio a Milano avvenuta circa un mese fa – “Diamoci del tu, tra artisti è così” mi disse in tono perentorio – oggi mi racconta sentitamente:  “Mia zia mi regalò da bambino, e avevo tre anni!, una fisarmonica giocattolo. Da lì ho cominciato a strimpellare” mi racconta molto emozionato il Maestro Ennio Poggi. “Il mio approccio col pianoforte è stato a cinque anni quando ho cominciato a studiarlo grazie all’intuizione e alla passione culturale di mio padre che nonostante fosse un semplice venditore di biciclette intuì la mia attitudine all’arte musicale e vide nello strumento del pianoforte la mia possibilità di espressione. Oggi posso dire che aveva ragione!!” Emozionato, Ennio continua il profluvio dei suoi ricordi “Ho iniziato a studiare il pianoforte con il Maestro Francesco Beccalli, considerato al quell’epoca uno dei più autorevoli. Studiavo da pianista con lui poiché ero troppo piccolo (8 anni) per essere ammesso al Conservatorio di Milano. Mi sono diplomato in pianoforte con il massimo dei voti. Nel frattempo mi ero iscritto al Conservatorio per studiare Composizione, Musica e Canto corale, Composizione Polifonica Vocale. Alla fine degli anni Sessanta ho tenuto concerti nelle Biblioteche del Comune di Milano. Durante un concerto a Villa Litta la Baronessa Lanni della Quara, Presidente della Jeunesse Musicale, mi coinvolse in una lunga serie di concerti in Italia a favore della sua associazione. Negli anni Settanta ho iniziato a insegnare pianoforte al Conservatorio di Bolzano, poi a Piacenza e dal 1990 al 2011 al Conservatorio di Milano. Ho tenuto concerti da solista in varie città italiane, amo Chopin e tutti i classici Romantici. Dall’inizio anni Novanta, con Laura Berltrametti abbiamo formato il duo Bechstein, pianoforte a quattro mani e a due pianoforti. Ho composto “Iride. Sette scene cromatiche”, “Theorema”, “Un giorno a Berlino”, “Elena”, “Téme improntu”, “Après la pluie”, “Little fantasy”, “Oltre Valzer”. Nel 2018 ci sarà la 25esima edizione del Festival “Borghi e VallI” dell’Oltrepò pavese, manifestazione da me ideata perché amo il mio territorio, le mie colline e le atmosfere che questo luogo mi suscita, oltre al fatto che sono nato a Casteggio. Il giorno di Natale suonerò per la Messa della Chiesa Sacro Cuore di Casteggio. Le feste natalizie saranno occasione per me di trascorrerle con la mia famiglia e comincerò a far volare le note musicali del mio cuore tra le dita, seguendo il pensiero e la lettura della poesia “La strada” e del progetto culturale di Tiffany “Animal academicum”* (by Masha Sirago).

5 © copyright Masha SiragoReportersAssociatiArchivi3 300x242

Masha Sirago, scrittrice e Ennio Poggi, compositore

Sopraggiunge il sindaco Marco Sensale che mi racconta “Conosco il Maestro da qualche anno. Lo ricordo per “Borghi e Valli” a Torricella Verzate. E’ talmente a modo e umile che il titolo di Maestro è quasi in secondo ordine”. Si affianca Gianmaria Testori,  sindaco di Pietra de’ Giorgi: “Il Maestro Poggi è venuto a portare musica di altissimo livello in un comune molto piccolo quale il nostro, e quindi a far conoscere il nostro borgo attraverso la sua musica”.

7 Ennio Poggi a Pisa1 300x225

Ennio Poggi concertista

Al termine della consegna dei diplomi e durante il cocktail natalizio, il Maestro ha omaggiato il Prefetto di Pavia  e gli invitati presenti  suonando al pianoforte due composizioni.

Ennio Poggi suona “Theorema” a Palazzo Malaspina (4’42 © copyright Masha Sirago): https://www.youtube.com/watch?v=DLRPQLNE86c&t=48s

Ennio Poggi suona “Danza rituale del fuoco” in Prefettura a PV (3’37″ © copyright Masha Sirago):  https://www.youtube.com/watch?v=2-cWy69a3tU

Nel pomeriggio, Ennio Poggi ha atteso nella sua accogliente casa e nel salone con due pianoforti Bechstein alcuni amici per gli auguri natalizi, tra bollicine e panettone, improvvisando al pianoforte, da Chopin a Mozart a Beethoven al suo “Theorema”.  “In tutte le composizioni di mio marito, quella che preferisco è “Oltre Valzer”. La trovo più completa, organica, c’è un intrecciarsi di temi e spunti che mi affascinano” mi racconta Fabrizia, la consorte del Maestro Poggi. “Ho un bellissimo ricordo di quando nel 2001 sono stato invitato nella “Casa Museo” del compositore A. Skrjabin dove ho presentato ed eseguito la mia composizione “Iride. Sette scene cromatiche”. Mai mi sarei sognato di suonare le mie musiche a casa di uno dei più grandi compositori del Novecento!” mi racconta Ennio, molto emozionato.  Critici quali Pietro Berri, Franco Abbiati, Giulio Confalonieri, Luigi Rossi, Andrea Rithmann, Angelo Bellisario, Gianpaolo Minardi e Angelo Foletto hanno scritto lusinghiere critiche al Maestro Ennio Poggi.  Angelo Foletto ha anche curato la presentazione della sua opera per due pianoforti “Iride. Sette scene cromatiche per due pianoforti” (1996) prodotto dalla Fondazione Avvocato Fernando Bussolera e Lina Branca Bussolera. Instagram documenta: https://websinsta.info/media_BcsUBTkH0yb a casa di Ennio © copyright Masha SiragoReportersAssociatiArchivi 300x300

8 © copyright Masha SiragoReportersAssociatiArchivi1 300x224

Pomeriggio a casa di Ennio Poggi e Fabrizia

*Tiffany “Animal academicum” by Masha Sirago. Spiega l’Adnkronos: http://www.adnkronos.com/cultura/2017/01/05/cagnolina-degli-aforismi-masha-sirago-tiffany-mostra-milano_6kIC0HNVz1r5VDmRJv0fnK.html   e, per saperne di più,  “Allo Spazio Filatelia Milano in mostra le opere in formato francobollo di Tiffany “Animal academicum” con cartolina postale e annullo filatelico”: http://www.mondoliberonline.it/allo-spazio-filatelia-milano-in-mostra-le-opere-in-formato-francobollo-di-tiffany-animal-academicum-con-cartolina-postale-e-annullo-filatelico/67042/ . “Masha e Raddoppia?”: http://www.lagazzettameridionale.com/2013/11/il-personaggio-masha-o-raddoppia.html  .  Tiffany “Animal academicum”  è  la scultura icona del progetto culturale “Vita da cani- Il cammino di Tiffany “Animal academicum”.  Tale scultura da me realizzata, per i Valori intrinseci che promuove, è salita “sul podio e “accanto” al Direttore Aldo Bernardi nella Chiesa di San Marco a Milano e “in coda” al pianoforte di Cristiano Burato…la scultura di Tiffany, simbolo del progetto del “Can…ravaggio” e “Animal academicum”.- Abstract Prove Concerto nella Chiesa di San Marco e…scultura Tiffany (video 1’33” © copyright Masha Sirago): https://www.youtube.com/watch?v=VL2fyaxF6KA  - Cristiano Burato: Chiesa San Marco…e scultura Tiffany (14’23″© copyright Masha Sirago) : https://www.youtube.com/watch?v=1YjBh-kbmyA  - Giovanni Sollima e….Tiffany: quando una cagnolina maltese “abbaia” in silenzio l’Arte: (video 53″ by Masha Sirago: http://youtu.be/YGGpxmMn0Ds  ).

Masha Sirago, testo, video e ph © copyright Masha Sirago/ReportersAssociati&Archivi, mashasirago@gmail.comwww.mashasirago.com

 


Tags:

Casteggio

concerto

Ennio Poggi

Masha Sirago

musica

musica classica

musicista

Palazzo Spinola

Pavia

pianoforte

Prefettura Pavia


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *