I Maestri dell’Opera al Teatro 1763 di Bologna

//   30 settembre 2011   // 0 Commenti

Le Donne di Mozart

Inizia con la prima parte della rassegna dedicata ai Maestri dell’Opera, la collaborazione tra l’Associazione Cultura e Arte del ‘700 e l’attore e regista Alessandro Tampieri, che dal prossimo ottobre presenterà una serie di appuntamenti a cadenza mensile, nello storico Teatro 1763 a Villa Mazzacorati.

Si tratta di un calendario di spettacoli che, partendo da Rossini, Mozart, Puccini e i grandi compositori della lirica, passerà per Dante e i padri della letteratura italiana, fino ai grandi scrittori stranieri, abbinati alle musiche etniche e contemporanee quali il fado o il tango. Filo conduttore sarà sempre l’incontro tra parola e musica, nella linearità di una messa in scena che lasci come vero protagonista il teatro. Un vero gioiello dell’architettura settecentesca, da far scoprire a spettatori di passaggio come al pubblico bolognese.

Venerdì 7 ottobre, ore 21
Primo appuntamento in cartellone Le Donne di Mozart, un omaggio all’universo femminile attraverso la vita e le opere del genio indiscusso della musica. Protagonisti il soprano Scilla Cristiano e il Maestro Claudio Javier Pollachini che insieme agli interventi del narratore Alessandro Tampieri, daranno vita a un allegro e giocoso carosello di arie, epistole e sonate mozartiane, sotto il segno della seduzione e dello scherzo amoroso. In mostra nel foyer, le creazioni pastrocchi di riciclo creativo, ispirate alle eroine mozartiane.

Domenica 23 ottobre, ore 16:30
A seguire Assaggi Rossiniani, spettacolo in prima nazionale che vede il debutto bolognese dell’Associazione Culturale Le Muse del Salento. In scena il mezzosoparno Silvia Beltrami, il baritono buffo Marco Filippo Romano che, assieme alla Maestra Giuliana Panza e al Maestro di Cerimonie Alessandro Tampieri, guideranno il pubblico in un prelibato itinerario enogastronomico, tra le più famose pagine musicali del cigno di Pesaro e il suo amore per la cucina.

Informazioni e prenotazioni
338-9300148
info@alessandrotampieri.com


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *