I Giovani Imprenditori di Confindustria Puglia sostengono il Governo Monti

//   23 novembre 2011   // 0 Commenti

polignano puglia 300x225Bari – “Servono interventi immediati e riforme strutturali che trasformino l’Italia in un Paese a misura dei giovani e delle imprese. Un Paese in cui ci si senta finalmente liberi di fare impresa, in un mercato realmente competitivo che valorizzi il merito e la legalità come imprenditori e come giovani”.
Ne è convinto Dario Polignano, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Puglia, che esprime, a nome di tutto il Comitato regionale G.I., il proprio sostegno al Prof. Mario Monti e al suo Governo, apprezzandone l’impegno preso di mettere al centro del proprio programma provvedimenti che sappiano premiare i giovani.

Il presidente Polignano sottolinea con forza: “è indispensabile che il Governo faccia scelte coraggiose, attraverso un programma finalizzato al rilancio della competitività del sistema imprenditoriale per superare al più presto l’attuale e stagnante situazione attraverso una ripartizione del carico fiscale che premi chi investe e non chi accumula”.

Rendere più equo il sistema previdenziale, eliminando i “privilegi ingiusti” che stanno pagando le generazioni attuali; riequilibrare la dualità del mercato del lavoro che oggi vede soggetti ipergarantiti e altri, soprattutto i giovani, senza alcuna tutela; riformare l’istruzione per premiare merito e talento. Sono riforme essenziali e non più rinviabili che l’Italia aspetta da oltre un decennio.

Le profonde riforme che continuiamo a chiedere – conclude Polignano –  risultano essere ancora più urgenti per gli industriali del sud e di Puglia, una Regione che pur registrando una certa dinamicità dovuta all’export e ad alcuni settori particolari come il turismo, che però attiene solo alcune aree, sconta gap strutturali  notevoli ed una condizione problematica sul fronte lavorativo ed occupazionale”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *