Haydn e Mendelssohn al teatro Dal Verme a Milano con l’Orchestra i Pomeriggi Musicali

//   2 febbraio 2015   // 0 Commenti

Dantone_foto di Lorenza Daverio

Ottavio Dantone tornerà sul podio dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali presso il teatro Dal Verme a Milano (via Via San Giovanni sul Muro 2) i prossimi giovedì 5 alle ore 21 e sabato 7 febbraio alle ore 17 per dirigere il dodicesimo appuntamento della Stagione Sinfonica che si aprirà con l’ouverture “Il mondo della Luna” di Franz Joseph Haydn (1732-1809) e che si concluderà con l’esecuzione della Sinfonia n. 4 “Italiana” di Felix Mendelssohn (1809-1847).

“Il mondo della luna” è un dramma giocoso in tre atti scritto da Carlo Goldoniper essere musicato da Baldassarre Galuppi, il quale lo rappresentò per la prima volta il 29 gennaio 1750 a Teatro San Moisé di Venezia. Successivamente il libretto fu ripreso da altri compositori, tra i quali Giovanni Paisiello e Franz Joseph Haydn, che lo musicò nel 1777 in occasione di una festa di nozze dei principi Esterházy. Il testo narra di un astrologo truffaldino, Ecclitico, che mette in scena un’elaborata farsa con finti abitanti della Luna.

Resia AltaRisoluzione 298 293x300

Viktoria Mullova

L’esecuzione del Concerto per violino e orchestra, op. 64, di Mendelssohn – tra i più famosi concerti per violino e orchestra di tutti i tempi ed ultima composizione per solista e orchestra sinfonica di Felix Mendelssohn – è affidata a Viktoria Mullova, straordinaria interprete della scena internazionale, per la prima volta ospite de I Pomeriggi Musicali. Violinista russa di fama internazionale ha iniziato a studiare alla Scuola Centrale di Musica e poi al Conservatorio di Mosca. Il suo straordinario talento si è imposto all’attenzione internazionale quando vinse, nel 1980, il 1° Premio al Concorso Sibelius di Helsinki e nel 1982 la Medaglia d’oro al Concorso Ciaikovskij. Nel 1983, con una fuga drammatica e ampiamente pubblicizzata, lasciò la Russia per rifugiarsi all’ Ovest. Da allora, ha suonato in tutto il mondo con grandi orchestre, i più celebri direttori ed è stata, ed è, ospite di importanti festival internazionali. È oggi conosciuta in tutto il mondo per la sua straordinaria versatilità e integrità musicale e per la curiosità che la porta a esplorare tutto il repertorio per violino, dal barocco alla musica contemporanea, dalla world fusion alla musica sperimentale. Viktoria Mullova suona lo Stradivari Julius Falk del 1723 e un Guadagnini.

BIGLIETTI

Interi

Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla 30): € 19,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla 40): € 13,50 + prevendita

Balconata: € 10,50 + prevendita

 

Ridotti (Giovani under 26; Anziani over 60; Cral; Ass.

Culturali, Biblioteche; Gruppi; Scuole e Università)

Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla fila 30) € 15,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla fila 40) € 11,50 + prevendita


Tags:

Haydn

I pomeriggi musicali

Masha Sirago

Mendelssohn

milano

musica

orchestra

Ottavio Dantone

teatro Dal Verme

Victoria Mullova


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *