La Romania torna a crescere: +3% nel terzo trimestre

//   1 novembre 2011   // 1 Commento

crescitaromania

I dati disponibili circa il risultato del terzo trimestre indicano un balzo del PIL del 3%. Questo dato  permetterebbe all’intera economia romena una crescita su base annua superiore al 2% anche se rimane l’incognita del quarto trimestre quando non si potrà beneficiare del forte impulso dell’agricoltura. Il comparto agricolo ha fornito l’apporto più importante ( +12%) per raggiungere livelli di crescita che mancavano da oltre due anni, infatti con circa 12 miliardi di euro è stato il contributo più consistente nel T3. Gli altri due settori che hanno trainato la crescita sono stati il turismo ( +19%) e la ripresa del comparto delle costruzioni ( +10%). Seppur questo dato viene considerato molto positivamente sia dal Governo che dalle Istituzioni internazionali come FMI e CE, si deve registrare come ancora una volta i consumi interni siano rimasti bloccati ai livelli minimi neutralizzando in parte gli effetti positivi di questa crescita.

Un ulteriore dato che deve essere sottolineato è quello della inflazione, mai così bassa dal 1989, che dopo l’8,4% di maggio è scesa fino al 3,45% di settembre, fattore che potrebbe innescare un meccanismo di ammorbidimento delle politiche monetarie della BNR sia sul versante del tasso di interesse che sulla riduzione delle riserve minime obbligatorie, liberando di fatto liquidità da immettere sul mercato.


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. Pingback: upnews.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *