Governo tecnico? No, politico

//   26 gennaio 2012   // 0 Commenti

governo montiStamane in una trasmissione tv parlavano mi pare di Stefano Folli e di un articolo da lui scritto sul Sole 24 Ore in cui egli, se ho ben capito, poneva il caos italiano dei trasportatori similare alle poche ore prima il Golpe in Cile. Adoro l’altrui superficilita’, come sono superficiali molte le considerazioni fatte dalla Confindustria che parla sempre per pochi interessi nel mentre il 95% delle aziende italiane piccole-medie non sono rappresentate se non che dal nascente Partito delle Aziende. Se seguiamo la logica della Marcegaglia, le piccole aziende devono morire, mentre le medie aziende devono diventare piccole e le grandi devono ancora di più’ allargarsi! Mentre io da italiano fedele alla Patria e alla bandiera italiana, nei fatti e non nelle parole senza tema di smentita, ritengo che le grandi aziende devono fare silenzio e cosi’ i suoi giornali e le piccole aziende diventare medie e le medie diventare grandi, non oltre l’egemonia del mercato! Questo suppone un movimento politico bene incarnato dal Partito delle Aziende. Torniamo al Folli! Questo Governo che pensa all’Amnistia che e’ assoluta risoluzione spettante alla sfera politica, che sovverte le regole pensionistiche, che vuole abolire l’art 18, che tira a diritto su cretine liberalizzazioni e non trova ostacoli da una classe politica prona e servile, mi pare gia’ l’espressione di una dittatura… delle banche, come giustamente disse un Avvocato nella trasmissione Annunziata-Monti. Bersani direbbe che sono un imbecille e un bel coro direbbe che sono un “demente”. Mi conforta una recente profonda conversazione ch’ebbi con un amico fedele “compagno” che entrava e usciva dal Cremlino per conto riservato di Togliatti: “Questa sinistra ha tradito tutto e tutti, mi fa schifo! Quando andro’ nell’al di la’ e vedro’ i tanti ragazzi, che sono morti assassinati per la liberta’ e la democrazia partecipativa, che cosa gli racconterò? Che sono morti per dare spazio ai banditi?” Mi disse piangendo! Mi pare che tra il pontificare del Folli e la strada cui vivo e in cui m’incontro con la realta’ vi sia un Abisso! Cercai di capire meglio… Mi disse piangendo che di più’ non poteva dirmi! Forse avrebbe ragione un Bersani a darmi dell’imbecille e un Folli a dirmi che sono in preda alle allucinazioni, ma quel pianto di quel “compagno” era vero!


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *