GIULIA LIGRESTI POSTA IN LIBERTA’

//   29 agosto 2013   // 0 Commenti

Ligresti-Giulia-pres-Premafin (1)

Le condizioni di salute della ragazza, figlia del personaggio proposto alle cronache per le sue vicende processuali , alle quali è stata coinvolta anche la giovane, erano precarie e anche noi ce ne siamo occupati invocando un provvedimento di clemenza da parte del Gip che ha finito per decidere a favore della ragazza la quale finalmente potrà essere curata in famiglia.
Noi siamo sempre convinti che il, carcere preventivo sia un provvedimento perverso poichè non sono-sufficienti le accuse per tenere in carcere un imputato senza che un regolare processo ne certifichi la concreta realtà, ovvero la colpa. Sosteniamo infatti, come abbiamo costantemente sostenuto in varie circostanze processuali, che un imputato sia da ritenere innocente sino alla conclusione del suo iter processuale , il solo che possa comprovare la sua colpevolezza in merito alle accuse di cui è imputato: In uno Stato di diritto ogni imputato non dovrebbe essere privato della sua libertà sino a quando le conclusioni processuali a suo carico non provino la sua colpa.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *