In Calabria diritti e pari opportunita’ per gli immigrati

//   4 luglio 2011   // 0 Commenti

partecipanti corso alfabetizzazione

Sul territorio provinciale sono molti gli enti che organizzano corsi di lingua italiana per gli stranieri,  tra cui centri di educazione permanente E.D.A., centri di formazione, agenzie per il lavoro, associazioni e cooperative socio educative e quant’altro. Dal 2009, infatti, e’ attivo il Piano di alfabetizzazione per cittadini immigrati adulti regolarmente presenti in Calabria. Il dipartimento Politiche del Lavoro e Politiche Sociali, a tal proposito, ha stipulato un protocollo d’intesa con l’Ufficio scolastico regionale per l’avvio di corsi di alfabetizzazione in lingua italiana per stranieri, secondo le direttive del Quadro comune europeo. I corsi, completamente gratuiti, tuttora attivi nelle scuole di 25 Comuni calabresi, scelti in base alla maggiore presenza di residenti stranieri, prevedono lo studio non solo della lingua italiana, ma anche dell’educazione civica e della Costituzione Italiana. Alla fine della formazione i cittadini stranieri potranno sostenere un esame per il rilascio della certificazione di conoscenza della lingua italiana a seconda del livello A1, A2, B1, titolo riconosciuto a livello europeo. Recentemente presso l’Istituto “Michele Bello” 1° circolo a Siderno in provincia di Reggio Calabria, 23 extracomunitari di origine indiana hanno concluso un corso di alfabetizzazione per immigrati conseguendo poi la certificazione della lingua italiana di livello A2 presso I.C. “Vivaldi” di Catanzaro. Gli allievi si sono distinti  per una partecipazione assidua e proficua durante la frequentazione del corso di 60 ore nell’anno accademico 2010-2011. I 23 alunni extracomunitari sono stati supervisionati durante le lezioni dal Dirigente Scolastico Prof. Giuseppe Fazzolari, l’insegnante tutor Ascioti Antonella coadiuvata dall’insegnante Marianna Femia. L’Istituto “Michele Bello” ha reso possibile uno scambio di culture diverse e un  insegnamento non unilaterale ma di interazione tra docenti e alunni stessi.Un progetto che va ad aggiungersi ad altri di questo tipo, come quello sulla mediazione culturale grazie al quale da tre anni sono presenti mediatori nelle principali strutture ospedaliere della Regione, nei Centri per l’impiego, presso le strutture pubbliche. A tal proposito si menzionano solo due delle piu’ recenti iniziative attive sul territorio come ad esempio la ristrutturazione dell’immobile Casa La Rocca, antica abitazione a Cassano allo Ionio, trasformata in un Centro polifunzionale per immigrati extracomunitari regolari. Cofinanziato dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e la cui attività di gestione e’ stata affidata a soggetti appartpartecipanti corso alfabetizzazione 300x225enenti al Terzo settore, individuati nel rispetto delle normative nazionali e comunitarie. E, poi, a Cosenza e’ sorta un’iniziativa per la Formazione di operatori del pubblico e del privato sociale per la costituzione di una Agenzia Sociale per la Casa, finalizzata all’intermediazione abitativa e cofinanziato dalla Regione Calabria.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *