GEO 6: ultimo rapporto UNEP ci fornisce quadro catastrofico sull’ambiente

//   16 maggio 2019   // 0 Commenti

geo6

Sono numerosi i piani di monitoraggio dell’ambiente, della sua evoluzione ed involuzione, e i risultati di ogni controllo sull’ecosistema sembrano sottolineare un continuo peggioramento della qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo.

l Programma ambientale dell’Onu (United Nations Environment Programme, UNEP) produce dal 1997, il Global environmental outlook, oggi alla sesta edizione (GEO-6), che offre una visione globale della situazione ambientale del nostro pianeta. GEO-6 è un rapporto che descrive “la situazione della Terra e dei suoi abitanti”, umanità compresa. Del lavoro è disponibile anche una sintesi in italiano realizzata dai ricercatori del Centro di ricerca europeo di Ispra.

Il rapporto è diviso in 4 parti: la prima è un’analisi della situazione ambientale in relazione agli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU; la seconda analizza le politiche in risposta alle sfide ambientali; la terza guarda al futuro, all’Agenda 2030 dell’Onu e al raggiungimento di un mondo veramente sostenibile nel 2050; la quarta identifica i dati e le conoscenze necessarie per migliorare la capacità di valutare un “impatto ambientale”.

GEO-6, come numerose altre fonti, ribadisce che “l’evidenza degli attuali cambiamenti climatici a scala globale è inequivocabile: dal 1880 a oggi, la temperatura superficiale media globale è aumentata approssimativamente tra 0,8 °C e 1,2 °C; nell’ultimo decennio si sono verificati otto dei dieci anni più caldi mai registrati”.  Pertanto il dato allarmante che viene sottolineato è che la biodiversità sia in pericolo e che l’agire umano è determinante per la sua salvaguardia.

geo6


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *