Galan: soddisfatto del provvedimento per lo spostamento temporaneo dell’autoritratto di Leonardo

//   2 settembre 2011   // 0 Commenti

100927220727_big

100927220727 biggalan autoritratto davinci“Sin dal mio insediamento al Ministero dei Beni e le Attività culturali ho cercato di trasmettere un concetto fondamentale per la mia attività istituzionale: i beni culturali sono patrimonio comune, il nostro patrimonio. Un patrimonio prezioso, da valorizzare, da esporre, da far circolare in modo che tutti possano conoscerlo e goderne sia pur nell’assoluto rispetto della tutela del bene stesso e quindi in condizioni di massima sicurezza. Il concetto della fruibilità del bene culturale è centrale per la mia politica di ministro e ne sono intimamente convinto“. Lo ha dichiarato il ministro dei Beni e le Attivita’ culturali Giancarlo Galan.

“Sono stato in contatto con numerosi esperti e con il Comitato Tecnico Scientifico per le Biblioteche. Hoauritratto leonardodavinci ascoltato, ponderato, valutato minuziosamente numerosi pareri. Anche quelli, autorevolissimi, contrari. La decisione del competente direttore generale del mio ministero e’ del resto ineccepibile dal punto di vista giuridico e tecnico”. Il ministro Galan ha, poi, sottolineato: “Sono quindi estremamente soddisfatto di questo provvedimento che concede lo spostamento temporaneo dell’autoritratto di Leonardo e ne sono intimamente fiero. Questo è un primo importante passo verso la realizzazione di un sogno.

E,infine, Giancarlo Galan ho concluso: “L’opera di Leonardo ha un’enorme valore storico oltre che un immenso valore simbolico, è vero necessita della massima attenzione ed è proprio quella che gli stiamo garantendo rendendola visibile a tutti. L’occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’unità d’Italia è un’opportunità unica che accrescerà, ulteriormente se possibile, il significato di questa mostra  meravigliosamente italiana “Leonardo. Il genio, il mito.”


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *