Guerra in Libia, Galan preoccupato per il destino di Sabratha

//   18 agosto 2011   // 0 Commenti

sabratha libia

“Le guerre, si sa, non risparmiano niente e nessuno. Chi può dire stando in Italia o in qualunque altro angolo d’Europa di sapere per davvero ciò che sta accadendo in Libia? Ecco perché sono terrorizzato all’idea che lo scontro in atto nei pressi dei magnifici resti archeologici di Sabratha (antica città romana fondata dai cartaginesi in cui sono ancora oggi conservati il tempio di Serapide e la basilica di Giustiniano, ndr) possa causare la perdita di un enorme patrimonio storico e culturale dell’umanità.
Da poco nominato Ministro per i Beni e le Attività culturali dichiarai la più forte preoccupazione per le città romane che si trovano in territorio libico. Di qui il mio rinnovato appello ai responsabili di tutte le forze militari che si confrontano durissimamente non lontano da Sabratha o da Leptis Magna affinché non siano compiuti atti irreparabili, tali da umiliare tutti coloro che si sentono abitanti del pianeta Terra”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *