Fisioterapia e mal di schiena: quando la scelta del cuscino giusto aiuta l’attività dei fisioterapisti

//   18 giugno 2018   // 0 Commenti

mal-di-schiena-659x297

Durante il riposo notturno è importante coadiuvare le sedute di fisioterapia con materassi e cuscini ortopedici adatti (specie quelli in memory foam). La qualità del sonno e le posizioni assunte durante la vita notturna influenzano lo stato di salute della nostra schiena: le cattive posture e le contrazioni muscolari sono sempre più aggravate da un materasso e da un guanciale inadeguato. Per questo, i fisioterapisti consigliano che è raccomandabile per motivi terapeutici e salutistici acquistare ottimi cuscini ortopedici.

Vita notturna e mal di schiena: i consigli dell’esperta di fisioterapia

Lombalgia e cervicalgia sono tra i principali disturbi e problemi salutistici che sono causati anche da una qualità del sonno piuttosto discutibile. Secondo recenti ricerche scientifiche, il mal di schiena è un problema molto comune che si accentua maggiormente durante la notte e causa di insonnia ed un cattivo risveglio. Per alcune persone si tratta di episodi sporadici, ma in certi casi possono evolversi in vere e proprie patologie fino ad assumere determinate caratteristiche di cronicità. Infatti, un’errata postura durante le ore di riposo notturno ha effetti negativi sulla struttura muscolo-scheletrica (discopatia, contrattura muscolare, etc.). Come intervenire? Occorre correggere la postura durante il sonno, affidarsi ad un buon fisioterapista, prestare attenzione alla qualità del sonno piuttosto che alla quantità di ore, non trascurare l’attività motoria ed adottare un regime alimentare sano ed equilibrato.

Posizione corretta durante il sonno: quale assumere?

Un primissimo consiglio da seguire è prestare la massima attenzione alla posizione che viene assunta durante le fasi di sonno. Per dare sollievo alla schiena e non esercitare alcuna pressione, l’esperta di fisioterapia consiglia di:

  • utilizzare un cuscino ortopedico della giusta altezza, non eccessivamente morbido, nel caso in cui si dorma in posizione supina. Se si soffre di cervicale e di lombalgia è consigliabile posizionare un guanciale sotto le ginocchia,
  • evitare di riposare in posizione prona dato che la colonna vertebrale tende a curvarsi. Se non si riesce a dormire in altre posizioni, è necessario posizionare un guanciale sotto il bacino. Se il cuscino è troppo alto si rischia di acuire i dolori cervicali.
  • utilizzare un cuscino da posizionare tra le gambe per consentire al bacino, alle anche ed alla spina dorsale di ridurre la tensione e di mantenere un giusto allineamento. Questo vale per chi riposa su un fianco e per chi soffre di lombalgia e di dorsalgia. Evitare di rannicchiarsi troppo, ma cercare di distendere le gambe; alternare il fianco su cui ci si appoggia durante le ore di sonno aiuta ad evitare dolore e lo squilibrio muscolare.

Le donne in gravidanza devono riposare dormendo su un lato ed evitare la posizione supina dato che comporta una diminuzione dell’afflusso di sangue. In alternativa, è possibile utilizzare un cuscino ortopedico da porre sotto le ginocchia ed evitare il dolore.

Cuscino ortopedico per cervicalgia: caratteristiche

Per chi soffre di cervicalgia, è buon suggerimento acquistare ed utilizzare un buon cuscino ortopedico che aiuti ad alleviare i dolori invalidanti e fastidiosi. Oltre a risolvere il problema, il cuscino ortopedico per cervicalgia aiuta a prevenirne l’insorgenza. Per questo è importante scegliere i cuscini che vantano un ottimo rapporto qualità-prezzo, in particolare, occorre prestare la massima attenzione ai materiali di fabbricazione. Quali scegliere? Il cuscino Memory Foam in schiuma poliuretana è indeformabile e mantiene la forma per qualche secondo, per poi tornare alle condizioni iniziali. Questi guanciali offrono un buon sostegno al collo e riducono i dolori del tratto cervicale. Infatti, le moderne schiume memory si adattano alle naturali curve del collo e della testa.

Per quanto concerne la forma del cuscino occorre che sia sagomata in modo ergonomico: la nuca poggia sulla parte centrale del guanciale mentre il collo viene “sostenuto”. Ciò aiuta a prevenire, controllare ed attenuare i disturbi del tratto cervicale. I cuscini ortopedici sono progettati per permettere un soffice appoggio per il viso ed un corretto sostegno per il collo: ecco perché sono consigliati per chi dorme supino o sul fianco.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *