Finalmente soli…

//   21 ottobre 2012   // 0 Commenti

juven

Oggi, domenica 21 ottobre 2012, scenderà in campo quasi tutta la Serie A, fatta eccezione per Juventus, Napoli, Lazio e Milan, già impegnate negli anticipi di ieri sera: i biancocelesti hanno stordito i rossoneri con un rocambolesco 3-2, mentre gli juventini si sono sbarazzati del Napoli in 2 minuti (2-0) e sono ora in testa alla classifica…finalmente soli

La domenica di calcio verrà inaugurata dal lunch-game, Cagliari-Bologna, già alle 12:30; alle 15:00 si svolgeranno invece le consuete sei partite in contemporanea, molte delle quali tra squadre di bassa classifica: tra le favorite di giornata possiamo scorgere l’Inter in casa contro il Catania e la Fiorentina impegnata nella trasferta di Verona; a completare il quadro dell’ ottava giornata di Serie A, il posticipo domenicale : Genoa-Roma, previsto per le 20:45.

Diamo quindi uno sguardo alle 8 partite che si svolgeranno oggi…

CAGLIARI-BOLOGNA (ore 12:30):

Non ci aspettiamo, come al solito quando si gioca sotto il “Solleone”, una partita ricca di goal ed emozioni: l’anno scorso, infatti, a Cagliari finì 1-1 (oggi a quota 6.00) mentre a Bologna fu sufficiente un solo goal per decidere la partita a favore degli emiliani (1-0). Il Cagliari è finalmente riuscito a vincere la sua prima partita stagionale, nell’ultimo turno sul campo del Torino (0-1): vittoria che indubbiamente risolleva un morale a terra e che appare ancora più clamorosa grazie alla contemporanea assenza di Cossu e Pinilla, entrambi recuperati per questa domenica. Il Bologna ha invece perso la sua ultima partita di campionato: 1-0 a Firenze. Con soli 7 punti è 13° in classifica: pur sempre meglio del penultimo posto occupato dai sardi! Come detto, non ci aspettiamo champagne e bollicine a mezzogiorno e mezzo, già un vinello bianco potrebbe sbronzare i pochi tifosi ammessi allo stadio di Quartu Sant’Elena… L’opzione “under” (massimo 2 goal in totale) è quotata a 1.65, abbastanza prevedibile anche per i bookmakers; preferiamo dunque il “no-goal” a quota 1.90, convinti che non riusciranno a segnare entrambe le squadre. Per azzeccare il risultato esatto proviamo invece ad addormentarci: non certo in cerca del sogno premonitore…ma a causa del probabile 0-0 (a quota 7.00), o del già citato 1-1.

ATALANTA-SIENA (ore 15:00):

Cambiano orario, stadio e squadre…ma non la sostanza: scontro salvezza anche questo, con l’Atalanta al 18° posto ed il Siena addirittura ultimo in classifica. Sarà questa una gara davvero importante per le due squadre impegnate quest’oggi e entrambe afflitte dal “mal di penalizzazione” (Atalanta -2 e Siena -6 punti). Se i bergamaschi sono reduci da ben 3 sconfitte consecutive, i senesi non se la passano certo meglio: nelle ultime due sfide hanno infatti guadagnato 0 punti, giocando, però, un calcio saggio ma poco produttivo. L’Atalanta ha fatto di tutto per non andare in vantaggio all’Olimpico contro la Roma: se Denis non segna sono guai… Il Siena ha meritatamente perso contro la Lazio a Roma, ma ha successivamente creato non pochi problemi ai campioni in carica della Juventus, nella gara interna (1-2). Infine bisogna indubbiamente ricordare il clamoroso 0-2 rifilato all’Inter al Meazza! Partita, questa, dove potrebbe succedere veramente di tutto: leggermente favoriti i padroni di casa, ma sarebbe preferibile l’ under (a quota 1.60, quasi scontato). Ipotizzando che siano i nerazzurri a passare in vantaggio, possiamo sperare in un raddoppio (il 2-0 paga bene a quota 8.00) o nel pareggio senese (l’ 1-1 non raggiunge nemmeno quota 6.00).

PARMA-SAMPDORIA (ore 15:00):

Dalla padella alla brace: se dai due match sopra descritti non ci aspettiamo certo goleade…per Parma-Sampdoria le emozioni si prevedono con il contagocce! Lo scontro fra due squadre dal grande passato e dall’incerto futuro sembra già scritto negli almanacchi delle recenti stagioni: negli ultimi 5 precedenti, infatti, le partite tra blu-cerchiati e bianco-crociati sono sempre finite in “under“. La statistica più curiosa è tuttavia quella che ha visto il Parma vincere 3 volte consecutivamente e sempre con lo stesso risultato: 1-0, oggi a quota 6.50. Il Parma risente fortemente della mancanza di Giovinco, inoltre Amauri non sembra affatto al top della forma; d’altra parte la Sampdoria è reduce da 2 sconfitte consecutive che, sommate ai due precedenti pareggi, hanno quasi cancellato l’eccellente avvio di stagione (3 vittorie nelle prime 3 giornate): tuttavia la quota che gli allibratori hanno accollato alla Samp appare leggermente alta e varrà dunque la pena di provare un’audace X2 (a quota 1.65), pur sempre vincente in 2 casi su 3… Se il Parma sarà quello delle prime giornate…0-1 (a quota 9.00), se invece Amauri è tornato dalle vacanze in crociera (e magari ha anche bevuto un caffè doppio)…1-2, a quota 12.00: la Sampdoria è in trasferta e sfavorita, ma cercherà indubbiamente un pronto riscatto.

PALERMO-TORINO (ore 15.00):

Gli ultimi due precedenti in Serie A sono entrambi finiti con il risultato di 1-0,  confermando la statistica che non ha mai visto vincere la squadra in trasferta, almeno negli ultimi 8 scontri diretti. In pochi si aspettavano un Torino così competitivo ed un Palermo così distante dalle zone nobili della classifica, sembra quasi che si siano scambiate di ruolo! Al già pessimo 17° posto, il Palermo deve aggiungere la recente notizia dell’infortunio di Abel Hernandez, attaccante rosanero. I siciliano possono comunque consolarsi con gli sprazzi di buon calcio messi in mostra dai tatticismi di Gasperini e con l’ultima prestazione al Barbera: 4-1 al Chievo, con tripletta di capitan Miccoli (oggi alle prese con un infortunio che potrebbe fargli saltare il match). Il Torino di Ventura è una squadra attenta in difesa ma molto propositiva in attacco: ha subito solo 5 reti ma ha clamorosamente perso in casa (0-1) contro il Cagliari nell’ultima di campionato, dopo aver strapazzato l’Atalanta a domicilio (1-5). Il suo difensore Ogbonna, da tutti corteggiato, sarà indisponibile oggi. Per oggi si prevede, scusate il gioco di parole, una partita imprevedibile: leggermente favorita la squadra di casa, ma speriamo, almeno per questo match, di vedere tanti goal: l’ over è pagato bene, a quota 2.10. Il 2-1 e l’ 1-2 sono rispettivamente quotati a 9.00 e a 12.00.

UDINESE-PESCARA (ore 15:00):

Non ci sono dubbi: se l’Udinese sta giocando nettamente al di sotto delle sue possibilità, il Pescara ha invece superato le aspettative dei più scettici. I friulani, dopo la precoce e crudele eliminazione dalla Champions League, sono 15° in classifica con soli 6 punti in 7 giornate ed un’unica vittoria in campionato (2-1 al Milan). I delfini abruzzesi hanno invece un punto in più in classifica (7) ed hanno vinto 2 volte, seppur abbiano subito 4 sconfitte e ben 14 reti: con il Chievo è fin qui la peggiore difesa della Serie A. Con questi presupposti capirete meglio la nostra “discordia” con i bookmakers, almeno per questa volta: se la vittoria dell’Udinese è miseramente quotata a 1.50, il “2″ del Pescara impenna fino a 7:1! Senza dubbio i padroni di casa vantano una squadra più rodata e compatta, oltre al supporto del tifo friulano ed al mitico capitano Totò Di Natale: tuttavia non darei già per spacciata la squadra di Stroppa che ha già dimostrato di saper ribaltare i pronostici (come nell’ 1-2 di Cagliari). L’ X2 è dunque una scelta azzardata ma anche con un minimo di fondamento e con un’ottima quota: 2,45. Se l’ 1-1 è in lavagna a quota 7.00, l’ 1-2 pagherebbe quasi il triplo (quota 19.00)!

CHIEVO-FIORENTINA (ore 15:00):

Il Chievo ha la peggiore difesa del campionato (14 reti subite in 7 partite) ed uno dei peggiori attacchi (sono infatti solo 6 i goal fatti). Il cambio di panchina ha subito prodotto i primi buoni frutti, con Corini che ha condotto i suoi al successo per 2-1 sulla Sampdoria, dopo 5 sconfitte consecutive che erano costate il posto (ma non lo stipendio) al c.t. Di Carlo. Nell’ultima apparizione il Chievo era privo delle sue storiche bandiere: Luciano e Pellissier (una settantina d’anni in due). Oggi pomeriggio potrebbero essere entrambi titolari, con l’aggiunta del (non più verde) Di Michele: tanta esperienza in campo…ma non ci aspettiamo certo azioni veloci e ripartenze improvvise! Ospite del Bentegodi sarà una delle migliori difese della Serie A: la Fiorentina. Nonostante l’ottima posizione in classifica (6°), i viola non sono tuttavia finora mai riuscita a vincere in trasferta, pur segnando in ogni gara. I ritorni degli infortunati Pizarro e Aquilani sono certamente buone notizie, ma ancora non si capisce quale sarà il partner di Jovetic in questa stagione… L’under appare come la più prevedibile ma anche intelligente delle giocate (quota 1.55), per chi volesse invece “innalzare l’asticella”…ottime chance di vedere due squadre sazie per un solo punto, con il pareggio (mai ottenuto dal Chievo in 7 gare) a quota 3.20. Sarà quindi 0-0 (quotato a 7.00) o 1-1 (a quota 6.00) ?

INTER-CATANIA (ore 15:00):

Le prime tre squadre in classifica hanno già giocato ieri (Juventus, Napoli e Lazio), così oggi pomeriggio non rimane che l’Inter, a tentare di risalire l’ambita vetta della Serie A. Nel corso della storia l’Inter ha ospitato 17 volte la squadra etnea, mai vittoriosa a Milano: degli unici due punti guadagnati dal Catania al Meazza, l’ultimo risale proprio alla scorsa stagione, quando i siciliani bloccarono i meneghini sul 2-2, oggi in lavagna a quota 15.00. L’Inter è indubbiamente favorita, come la stessa quota (1.55) svela, ma il Catania è tutt’altro che rinunciatario.  La squadra di Maran è una vera fisarmonica: chiusa, rattrappita, quasi implode quando difende, ma poi si apre, si allunga suona la carica e spesso colpisce in contropiede. La pazza Inter ha però già perso in casa contro Roma e Siena…difficilmente ripeterà questo errore! Tuttavia la quota del segno “1″ non è entusiasmante e l’over si lascia preferire (1.70): il 2-1 è quotato a 8.00, del 2-2 abbiamo già parlato, mentre il 3-2 sale fino a quota 23.00!

GENOA-ROMA (ore 20:45):

A completare questa domenica di basso profilo, sarà il promettente posticipo del Marassi: alle 20:45 la Roma di Zeman sarà ospite del Genoa, per un match che preannuncia scintille. Negli ultimi 9 precedenti, infatti, ben 8 volte è risultato vincente il segno “over“, con ben 19 reti messe a segno soltanto nelle ultime 4 partite giocate in Liguria! Le premesse per una serata divertente e ricca di goal ci sono tutte: l’over è infatti ridicolmente quotato a 1.40, con il valore (come sempre) più basso di tutto il palinsesto italiano. Nonostante le buone speranze, però, c’è da dire che la Roma ha ottenuto due “under” nelle ultime 3 partite: perchè, dunque, non fare un pensierino su questa ipotesi, oggi alla pazzesca quota di 2.65? Altro “mito” da sfatare: negli ultimi 9 scontri diretti tra Roma e Genoa ha sempre (e dico sempre) vinto la squadra di casa. La “legge dei grandi numeri” non tarderà a giungere implacabile: il “2″ della Roma è quotato discretamente (a 2.10) e non sembra così impossibile… Vargas (del Genoa) si è infortunato giocando per la sua nazionale, mentre sia De Rossi che capitan Totti non sembrano al 100%. Ricapitolando: passa in vantaggio la Roma (forse), ma poi raddoppia (lo 0-2 è super-quotato a 13.50) o si fa raggiungere sull’ 1-1 ( a quota 8.00) ?

A domani per il resoconto di tutte le partite dell’8° turno di Serie A, senza dimenticare che tra martedì e mercoledì ci sarà la Champions League mentre il giovedì sarà, come di consueto, dedicato all’Europa League…

Buona Domenica!


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *