Parte il progetto EMILIA ROMAGNA CHINA FASHION ROUNDTRIP

//   16 marzo 2012   // 0 Commenti

fiera chic pechino

Parte il progetto EMILIA ROMAGNA CHINA FASHION ROUNDTRIP: sei prestigiosi marchi della moda emiliano romagnola, più uno dei più originali ed interessanti centri aggregativi e distributivi d’Italia, sbarcano in Cina in occasione della Fiera CHIC di Pechino.
Il progetto – elaborato da KF&F, proposto da UNINDUSTRIA BOLOGNA e da CONFINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA alle sue aziende – si articola in due diversi momenti per la durata di un anno dalla sua partenza, con il contributo della  Regione Emilia Romagna.
Sponsor tecnici del settore FOOD cooperano alla realizzazione dell’evento centrale della prima parte della Missione: un evento tutto Italiano presso la residenza dell’Ambasciata d’Italia a Pechino, il 28 marzo 2012.
CARMEN GHERARDI, PAOLA FRANI, GRANT, HETTABRETZ, SHE’S SO e LAVINIA TURRA, insieme alla PIATTAFORMA AGGREGATIVA e DISTRIBUTIVA DEL CENTERGROSS DI BOLOGNA (pronto moda, tessile, accessori e commercio) si
affacciano per la prima volta in Cina alla ricerca di accordi commerciali, distributivi e finanziari.

Ufficializzata la partenza del progetto EMILIA ROMAGNA, CHINA FASHION ROUNDTRIP, elaborato dalla bolognese KF&F, promosso da UNINDUSTRIA BOLOGNA e da CONFINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA, con la collaborazione ed il contributo della REGIONE EMILIA ROMAGNA.
Il progetto, articolato in due diversi momenti topici – il primo a marzo 2012 con la partecipazione delle Aziende alla fiera CHIC di Pechino ed il secondo nell’ottobre 2012 con una missione incoming di operatori cinesi del settore moda e distribuzione – ha la durata di un anno e coinvolge sei primari marchi di produzione di fashion, più uno dei più originali ed interessanti centri aggregativi e distributivi d’Italia: CARMEN GHERARDI, abbigliamento donna di Carpi; PAOLA FRANI, produzione di capi da donna di San Mauro Pascoli (FO); GRANT, di Bologna, per la produzione di abbigliamento da bambino; HETTABRETZ, la bolognese ammiraglia della produzione uomo e donna di capi spalla in pelli pregiate (rettili, alligatori..) e tessuti di lusso; SHE’S SO, produzione di maglieria haute couture di Savignano sul Rubicone (FC); LAVINIA TURRA, la raffinata produzione di capi da donna dell’omonima stilista bolognese che compenetra abiti e cultura; CENTERGROSS, la piattaforma aggregativa e distributiva del pronto moda, tessile, accessori e commercio ubicata nel bolognese, la più grande in Italia ed una delle più famose in Europa. Questo distretto annovera più di 600 aziende di cui il settore moda copre il 70% con circa 6.000 addetti impiegati al proprio interno, ed un volume complessivo di affari di circa 5 miliardi di euro, di cui il settore moda incide l’80%. Questa realtà considera tra le priorità – in questo momento di crisi – il rafforzamento delle reti commerciali estere, con una particolare attenzione allo sviluppo trading rivolto all’Asia ed alla Cina in particolare.
La missione con partecipazione alla Fiera CHIC di Pechino, alla sua ventesima edizione, prevede per la delegazione un evento di gala – patrocinato dall’Ambasciatore italiano in Cina S.E. Attilio Iannucci – presso la residenza dell’Ambasciata d’Italia a Pechino, durante la quale una piccola mostra ed un defilé permetterà alle aziende di mostrare la propria filosofia di stile e di incontrare primari operatori del settore cinesi, selezionati dagli organizzatori con il contributo del sistema Italia.
Sponsor tecnici del settore FOOD cooperano alla realizzazione di questo evento tutto Italiano, il 28 marzo 2012: la bolognese LA LANTERNA offrirà tortellini in brodo; la FABBRI 1905, da dieci anni anche in Cina come produzione, offrirà gelati, sciroppi ed alcuni prodotti originali presentati in anteprima sul mercato cinese; sarà la FERRARELLE, tramite il suo importatore locale ad offrire l’acqua minerale e la cinese SINO DRINK a provvedere a vini rigorosamente italiani di importazione. La locale BERETTA offrirà una selezione di salumi accompagnati dai prodotti da forno appositamente forniti dalla PIVETTI MOLINI di Bologna. La LAVAZZA accompagnerà con i suoi caffè sia la serata di gala che tutta la durata della manifestazione fieristica, con un apposito ‘corner’ all’interno dello stand della missione, sottolineando quell’idea di italian lifestyle – nostro patrimonio nazionale – che tanta presa si ritiene possa avere sul pubblico cinese. Un evento tutto italiano che ben rappresenti l’Italia in suolo cinese, ma anche e soprattutto la ferma risoluzione
dei medi imprenditori italiani di farsi rete per aggredire insieme questo mercato pieno di possibilità.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *