Festival di Venezia 2011: tocca oggi al regista Friedkin,Sokurov e Pacinotti

//   8 settembre 2011   // 0 Commenti

mostra cinema venezia 67 bisFischi alla Mostra del Cinema di Venezia. Il film di Cristina ComenciniQuando la notte” è stato accolto a dir poco male da pubblico e critica. E non è andato bene neanche il film sulla fine del mondo prossima ventura di Abel Ferrara in concorso. Dopo la brutta giornata di ieri si riprende oggi con altre programmazioni in gara.
Il primo lavoro è il film italiano d’esordio di Gianni Pacinotti, in arte Gipi. Il disegnatore di fumetti pisano per la prima volta si mette all’opera con attori in carne ed ossa. Si tratta di “L’ultimo terrestre”, tratto dal fumetto di Giacomo Monti “Nessuno ti farà del male”. Gli alieni stanno arrivando tra noi e trovano un paese che va a rotoli.

Nel cast Hanna Schygulla per il “Faust” del cinaesta russo Aleksandr Sokurov, ultimo anello di un’importante tetralogia sulla natura del potere, iniziata nel 1999 con “Moloch”.
William Friedkin, regista dell’indimenticabile horror cult “L’esorcista”, A Venezia porta “Killer Joe” thriller su un omicidio commissionato da un figlio per sua madre. Il premio del killer sarà non denaro ma la sua sorellina. Ovviamente le cose non andranno come devono.

È tutto italiano il cast di “Tutta colpa della musica” di Ricky Tognazzi il primo film presentato nella sezione “Controcampo”, da Stefania Sandrelli a Elena Sofia Ricci, oltre allo stesso regista. Un uomo sposato prigioniero del suo matrimonio cerca una via di fuga nella musica su consiglio del suo miglior amico.
È dedicato ai 150 anni dell’unità d’Italia “Piazza Garibaldi” di Davide Ferrario. Partendo da Bergamo a Teano, si rievoca la spedizione dei 1000 guidata da Garibaldi attraverso le voci di Filippo Timi, Toni Servillo e Marco Paolini che si chiedono che futuro c’è per il Belpaese. Con la kermesse veneziana in corso, si rievocano i vecchi fasti del passato del mondo del cinema tra Italia e Usa.
Sempre per “Controcampo” è in programma “Dai nostri inviati – La Rai racconta la Mostra del Cinema 1968-1979” di Giuseppe Giannotti, Enrico Salvatori e Davide Savelli. Un viaggio nel tempo dalla contestazione del ’68 all’edizione del ’79 guidata da Carlo Lizzani che rilancerà la Biennale attraverso i servizi dei grandi inviati Rai Carlo Mazzarella e Lello Bersani. Ma anche le star di sempre da Bertolucci, Fellini, Monica Vitti e dulcis in fundo Martin Scorsese. Stesso tema, ma visto con la prospettiva hollywoodiana per “Hollywood Invasion” di Maria Pia di Meo. Con immagini d’archivio prese dalla NBCUniversal, si raccontano gli anni ’50, ’60 e ’70.

 

venezia cristina comencini quando la notte 05


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *