Faccette dentali per un sorriso di nuovo splendente

//   14 marzo 2017   // 0 Commenti

protesi estetica

Le faccette dentali sono dette anche veneers e nella pratica sono involucri di materiale ceramico o di composito, che vengono applicate sul singolo dente. La loro funzione è quella, per esempio, di  nascondere difetti estetici che diversamente dovrebbero essere risolti con pratiche talvolta fastidiose o peggio, dolorose.
Il loro vantaggio è quello di poter essere rimosse in poco tempo, in maniera facile e veloce. Altro aspetto positivo è il costo, decisamente più economico rispetto alle tecniche tradizionali. Basta poco tempo dal dentista per poter nascondere i difetti naturali dei denti.
L’impianto delle faccette dentali viene preso in considerazione quando altre tecniche quali  l’installazione di un apparecchio o lo sbiancamento dei denti, non hanno portato risultati importanti. Le faccette dentali non permettono di avere solo un sorriso smagliante ma servono anche a risolvere disfunzioni o difetti presenti, in alcuni casi, fin dalla nascita.
Si utilizzano le feccette dentali anche per sistemare un dente che che si è consumato a causa del bruxismo, aiutando a risolvere i problemi di masticazione. Le faccette dentali risolvono annosi problemi come le discromie, i diastemi o la riparazione di un dente rovinato irrimediabilmente. Sono particolarmente indicate anche per chiudere spazi irregolari, allungare denti corti,rimodellare dentature imperfette, in casi di discolorazione dei denti, spazi interdentali eccessivi, macchie permanenti, denti rotti o malformati.
Il procedimento consiste in una prima preparazione del dente, di seguito viene presa un’impronta con materiali di precisione e fabbricata la faccetta che verrà infine cementata al dente. Successivamente le faccette vengono incollate. Le faccette in ceramica, risultano essere molto resistenti, non si scoloriscono e non hanno bisogno di manutenzione. Ovviamente bisogna optare per una quotidiana igiene dentale.

Diversi tipi di ceramica per le faccette

Come confermano gli esperti dello studio dentistico D’Amelio di Venezia Mestre, il dentista estetico e il ceramista odontotecnico possono scegliere tra ceramica fusa vetrosa quando il valore del colore non sia troppo elevato, ceramica presso fusa, molto resistente e per questo spesso utilizzata per produrre un nucleo centrale su cui poi effettuare una caratterizzazione estetica con una successiva cottura di porcellana, ceramica fresata a macchina da blocchetti di ceramica di elevatissima qualità utilizzando impronte digitali rilevate con sistemi foto-ottici di rilevamento.

Vantaggi

Le faccette dentali in porcellana,  se correttamente mantenute, garantiscono una durata ultra ventennale. Paragonate ad una normale corona, la procedura è molto meno traumatica per i denti poiché viene sacrificata una quantità molto minore di sostanza dentale. Il legame faccette-smalto dentale è il più forte legame che si possa ottenere in odontoiatria con gli adesivi smalto-dentinali, ma il punto più significativo è l’eccezionale estetica, molto superiore a quella di una corona realizzata su una cappetta di metallo. Con le faccette non esiste il noto problema di irritazioni gengivali causato dalle corone, con conseguente retrazione delle gengive e visibilità dei margini delle corone.

Estetica e sorriso

Oltre alle faccette dentali, esistono anche altre soluzioni. Uno di questi è lo sbiancamento dentale, utilizzato solo nel caso in cui i denti dimostrino problemi di colorazione, e siano completamente integri e sani.

Per restauri più estesi, si utilizzano invece le corone in ceramica integrale, menttre la chirurgia mucogengivale è una tecnica chirurgica paradontale che migliore l’aspetto del profilo gengivale e l’equilibrio tra dente e gengiva rendendo il sorriso più armonico.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *