Eurotech e Cda ci portano “Dalla 3^ alla 4^ rivoluzione industriale, dal cowboy all’astronauta’.”

//   7 dicembre 2016   // 0 Commenti

Sara Iannone e Giuseppe Germanò

Martedì 29 novembre a Roma, presso l’Hotel Bristol Bernini, si è tenuto il convegno dal titolo “Dalla 3^ alla 4^ rivoluzione industriale” organizzato da Sara Iannone, presidente dell’associazione culturale “L’Alba del Terzo Millennio” coadiuvata dalla giornalista Francesca Schenetti.
La tavola rotonda presieduta da Roberto Siagri, presidente di Eurotech, società friulana di Amaro (Udine) e leader nel mondo della informatizzazione e digitalizzazione, e Fabrizio Cattelan, presidente di Cda di Talmassons impegnata nel settore vending (18 milioni le consumazioni ai loro distributori aitomatici nel Nord Italia), ha catalizzato l’attenzione degli ospiti presenti sulla tematica del cambiamento epocale che l’umanità sta attraversando. L’avvento della quarta Rivoluzione industriale ha modificato e continuerà a modificare tutte le attività sociali, private, economiche, cambiando la nostra quotidinità, anche con l’evoluzione dell’IOT (Internet of things).

Siagri Roberto1 200x300
Il presidente dell’Eurotech, il dottor Roberto Siagri, è riusciuto a rendere comprensibili concetti tecnici e altamente qualificati e per addetti ai lavori, anche a quel pubblico folto e curioso che con grandissima attenzione e ansia ha seguito e compreso le nuove sfide che accompagneranno per il futuro il cammino dell’Uomo.

Cattelan3 300x200

Alcuni tra gli ospiti presenti Giuseppe Faberi, già presidente V commissione Consiglio di Stato; Raffaele Tamiozzo, già avvocato di Stato; la professoressa Fabia Baldi; il professor Giuseppe Germanò; la dottoressa Anna Caparra; Diana Torrice; Marco Petrillo; Santo Veltre; Franco Bonizio; Giulietta Facco della Garda; Diego Giardino; Bianca Maria Lucibelli; Anna Facchini; Eliana Zaglia; Alessandro D’Orazio; Laura Nuccettelli; Ernesto Carpintieri, presidente dell’Aerec; Roberta Beolchi; il magistrato Angelo Gargani; Marcello di Certo presidente Telmedex e molti altri


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *