Pallavolo: Italia, sfuma il sogno europeo. Serbia campione

//   18 settembre 2011   // 1 Commento

serbia campione europa pallavolo 2011

Vienna – Che peccato Italia. Sfuma il sogno europeo per la nazionale di Berruto. Nella finalissima di Vienna, traguardo conquistato dopo 6 anni di digiuno da medaglie, gli azzurri cedono alla tenace e combattiva Serbia 1-3 (25-17, 20-25, 23-25, 24-26) e si devono accontentare dell’argento. L’Italia illude, giocando e vincendo un 1° set perfetto, poi paga la scarsa lucidità e il temperamento degli irriducibili serbi, che si aggiudicano 3° e 4° parziale con un doppio ace di Terzic.

Il primo set azzurro è pressoché perfetto. Mastrangelo (grande prova la sua) è strepitoso in battuta, e propizia il break decisivo, prima che Zaytsev chiuda i conti con un altro turno devastante. 25-17 e 1-0 Italia. Miljkovic e compagni sembrano storditi, ma nel 2° parziale si rifanno alla grande. Petkovic trova con continuità il capitano, Nikic e Kovacevic, Podrascanin fa ottima guardia a muro, mentre l’Italia sbaglia troppo (8 errori, 6 al servizio) consegnando il set ai rivali.
Stessa musica nel parziale successivo. Il nostro sestetto è in difficoltà (9-13), Berruto attinge a piene mani in panchina, ma è il solito immenso capitan Savani a rimettere in gioco i suoi. Si arriva punto a punto al finale, e qui l’Italia è sfortunata: il set point arriva su una battuta fortunosa di Terzic che tocca il nastro e carambola nel campo italiano (25-23).
L’Italia, comunque, non è disposta a mollare. Parodi e Buti danno il loro contributo, ma gli azzurri fanno e disfano, dissipando due volte un break di 4 punti.  Un peccato che si rivelerà mortale, perché la Serbia mette il naso avanti sul 20-19 dando il via all’ennesimo finale punto a punto. Il Wiener Stadhalle è una bolgia tutta serba, l’Italia ha in mano il set ball ma gli slavi ribaltano il risultato, trovando ancora con Terzic l’ace del successo.

La giovane Italia di Berruto (più d’uno gli esordienti in campo) ingoia dunque un boccone amarissimo, dopo aver sognato e sperato nell’oro, e si deve accontentare dell’argento e del pass per la prossima World League. Gli slavi, invece, tornano sul tetto d’Europa dieci anni dopo il successo di Praga. Nella finalina per il terzo posto, la Polonia batte la Russia e conquista il bronzo.


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. Pingback: Europei pallavolo femminili: Italia - Turchia 2-3 finale 3° posto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *