Eto’o e Snejider si allontanano dall’Inter. L’incomprensibile harakiri di Moratti

//   10 agosto 2011   // 0 Commenti

snejider eto'o anzhi e united

60 milioni di euro in 3 anni. Cifre da capogiro capaci di far girare la testa anche a chi è avvezzo a guadagnare valanghe di denaro. Samuel Eto’o tentenna, anzi accetta: secondo le dichiarazioni odierne del procuratore Vigorelli, l’accordo con l’Anzhi è cosa fatta. L’Anzhi chi? Un club russo di stanza a Mosca che gioca a Makhachkala, capitale del Daghestan, enclave del Caucaso. I nuovi ricchi hanno messo sul piatto un’offerta economica irrinunciabile, e l’uomo del doppio triplete (Barcellona e Inter) pare disposto ad accettare un prepensionamento dorato – perché di altro non può trattarsi un trasferimento nella Premier League russa – a soli 30 anni.

Posto che i calciatori sono per natura stessa mercenari, può sorprendere come il pluri Pallone d’Oro africano sia disposto per denaro ad abbandonare il calcio che conta.
Ma soprattutto lascia perplessi l’apertura dell’Inter:  ”Offerta intelligente e congrua” ha commentato in un delirio di follia Massimo Moratti. Ok ridurre il monte ingaggi, il fair play finanziario e la prospettiva di 30 milioni di euro freschi (l’Inter accetterà soltanto questa cifra per la cessione del suo asso) da investire sul mercato. Ma siamo sicuri che cedere l’uomo del triplete, l’attaccante più decisivo degli ultimi 20 anni di storia nerazzurra (Ronaldo, suo malgrado, giocava praticamente da solo…), sia la mossa giusta? Eguali perplessità desta la trattativa con lo United per Sneijder. Via il camerunese e l’olandese, gli uomini che hanno riportato la Beneamata sul tetto d’Europa dopo una vita calcistica, in un colpo solo? O è solo una boutade di mezza estate?
Caro Moratti, ci pensi bene: gettare al vento il patrimonio tecnico costruito con tanto sudore e fatica, dopo anni e anni di delusioni e figuracce, assomiglia ad un harakiri in piena regola.


Tags:

anzhi

eto'o

inter

sneijder


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *