Estate pazzerella

//   8 agosto 2011   // 1 Commento

estate pazzerella 300x195In questo periodo, ormai, il clima pare abbia trovato il suo modo di esprimersi fra sbalzi di temperatura, calura straordinaria, fenomeni meteorologici violenti, così, anche a fatica, bisogna abituarsi ad affrontare la situazione mettendo in atto tutte strategie difensive ed adattive che ci permettono di non soffrire troppo per ottenere il benessere psicofisico.
Gli individui con minori facoltà di adattamento sono i bambini, gli anziani, i malati e i convalescenti.
In primo luogo è il tasso di umidità presente nell’aria che rende insopportabili le temperature e il nostro sistema di termoregolazione non riesce immediatamente ad adeguarsi, per questo si possono manifestare disturbi come cali di pressione, vertigini, cefalea, debolezza, inappetenza, sonnolenza diurna.
Con il caldo si diventa insopportabili, irritabili, ogni piccolezza ci fa perdere la calma e concentrarsi diventa impossibile. L’aumento della temperatura fa sì che la pressione si abbassi e questo provoca il senso di vuoto alla testa. La sensazione di spossatezza è dovuta anche all’aumento della sudorazione e alla conseguente diminuzione del livello di sali minerali con il rischio di crampi. La vasodilatazione indotta dal caldo dà luogo anche a fastidiosi gonfiori, dolori e arrossamenti alle mani, ai piedi e gonfiore alle caviglie. Il metabolismo rallenta e di conseguenza diminuisce anche il fabbisogno calorico.
Il cambio di clima, inoltre, può portare a soffrire di qualche indisposizione intestinale causata dall’alterazione della microflora intestinale. Un’alimentazione scorretta, la stanchezza, i cibi diversi dal solito, la frequentazione di ambienti affollati (piscine, spiagge) possono influire negativamente sull’equilibrio dell’intestino.

Alimentazione sana e bilanciata, freschezza e relax contribuiscono al benessere estivo:

 Allontanarsi dalla città anche se solo per breve tempo ci aiuta a riprendere vigore e a rilassarsi. La vacanza a questo punto dell’anno è un diritto.
 E’ importante idratarsi correttamente sia esternamente che internamente.
 L’alimentazione deve essere adeguata al clima prediligendo cibi freschi, mangiando più pesce, verdura, frutta fresca.
 Bere tanta acqua per compensare la perdita dei Sali minerali che vanno persi con la sudorazione ed eventualmente in presenza di un disturbo come la diarrea:
 Per mantenere o ripristinare il buon funzionamento intestinale il rimedio è assumere i fermenti lattici (microrganismi composti da “batteri buoni” i cosidetti probiotici) e si possono trovare principalmente nello yogurt. Se si è intolleranti al lattosio la soluzione è rappresentata dagli integratori preposti al benessere intestinale.
 Utilizzare prodotti cosmetici che aiutino a reidratare la pelle e dare sollievo agli arrossamenti. Inoltre per combattere la calura è utilissimo fare della ginnastica in acqua, dei bendaggi freddi e dei massaggi drenanti.

 Indossare abiti leggeri e larghi che siano in cotone o lino;
 Fare una doccia breve fresca, spruzzarsi con un vaporizzatore dell’acqua termale senza asciugarsi;
 Il climatizzatore è un’altra buona soluzione per tenere sotto controllo il tasso di umidità e la calura, se si utilizza soprattutto la funzione deumidificante. Ma anche il semplice ventilatore può essere un alleato per preservare il benessere, basta tenerlo lontano dal corpo e nella modalità fissa: il getto d’aria non deve essere diretto sulla persona per evitare fastidiose conseguenze.
 Ottime sono anche le pale, regolate alla velocità minima.
 Se la notte non si riesce a dormire è consigliabile: fare attività fisica (evitando le ore serali) perché favorisce una migliore qualità del sonno; assumere qualche prodotto naturale, qualche tisana, degli integratori di Sali minerali, chiedendo aiuto al proprio medico curante. Un buon sonno è un vero toccasana per rimediare a tanti disagi.
 In un momento qualsiasi della giornata, quando credi di poter prendere un po’ di tempo per te stesso, rilassati come preferisci organizzandolo in modo che sia solo tuo e riscoprirai un piacere intenso. Puoi fare un esercizio anche a occhi chiusi immaginandoti di essere un piccolo seme protetto nel calore della terra che ti avvolge in attesa di germogliare per rinascere a piena vita con tutte le bellezze che possiedi. Qualsiasi attimo può essere speciale: sentire un brano musicale, fare una risata, danzare, comprare dei fiori, odorare un profumo, disegnare, scrivere i propri pensieri, sognare ad occhi aperti, cantare, fare una passeggiata, o addirittura ascoltare il silenzio e altro ancora. Il segreto della felicità sta nelle piccole cose perché si impara a vivere l’istante, ad essere aperti alla vita e a far fluire le emozioni. Vivendo il presente si sperimenta che ogni giorno è speciale!
Buon lavoro!


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. Pingback: Estate pazzerella – MondoLiberOnline :: Probiotici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *