Ennio Poggi, virtuoso del pianoforte e “Strada della mia vita” di Masha Sirago

//   3 agosto 2018   // 0 Commenti

1-ennio-come-oggetto-avanzato-1

2 come oggetto avanzato 16 300x224

Partitura "Strada della mia vita" di Ennio Poggi, testo di Masha Sirago

Il Maestro Ennio Poggi alla direzione d’orchestra a Broni (PV) il 4 agosto per Omaggio a Rossini e il 7 ottobre (ore 16.30) all’Auditorium Certosa Cantù a Casteggio (PV) al pianoforte per esecuzione prima assoluta di “Strada della mia vita” scritto con Masha Sirago

3 Ennio come oggetto avanzato 1 300x224

Ennio Poggi

Ennio Poggi si è chiuso nella sua casa-studio per mesi, con una sola idea in testa: scrivere la partitura per il testo poetico “Strada della mia vita” che lo aveva “ folgorato sulla strada della mia vita, nel vero senso della parola” mi racconta. “Due ore al giorno davanti al pianoforte a scrivere, ogni mattina mi sono svegliato con questo “dolce tarlo nella testa”, mi racconta.

Chopeniano fino al midollo, diplomato in pianoforte con il massimo dei voti, iscritto al Conservatorio per studiare Composizione, Musica e Canto corale, Composizione Polifonica Vocale, Direzione d’Orchestra, alla fine degli anni Sessanta ha iniziato a tenere concerti nelle Biblioteche del Comune di Milano, passando poi all’insegnamento in diversi Conservatori, unendo l’attività di concertista solista in varie città del mondo.  “Ricordo che quando studiavo al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, mi piaceva andare ad assistere alle prove dell’Orchestra Sinfonica della Rai di Milano che a quel tempo era situata nella Sala Verdi”. Dei docenti Carlo Vidusso, Guido Farina, Guido Camillucci, Aurelio Maggioni, Giulio Bertola e Mario Busella ho un tenero e stimatissimo ricordo. Dei miei venti anni da Docente in pianoforte principale al Conservatorio spero di aver lasciato un buon segno, diplomando molti allievi di nazionalità differenti.

7 prove come oggetto avanzato 1 300x224

Masha Sirago (scrittrice), Mino Boscolo (tenore), Ennio Poggi (compositore) durane le prove per "Strada della mia vita"

La carriera di Ennio Poggi  è fatta di studio e composizione, insegnamento e passione, dedizione all’arte come pura espressione dell’anima, ma anche “ho campato solo grazie ai proventi della musica”, asserisce con orgoglio. “Chopin è il musicista nel quale mi riconosco totalmente, il suo Romanticismo si è propagato in me come un virus,  lo suono tutti i giorni al pianoforte in studio, “mi sveglio” con lui e con mia moglie”, racconta sorridendo e con un pizzico di ironia “Poi ci sono Mozart, Beethoven, Schumann, Debussy, Ravel, etc. ora c’è anche “Strada della mia vita”, questa meraviglia di testo che hai scritto tu, Masha Sirago, baciata dal dono e talento che Dio ti ha donato” conclude, rapito dall’estasi del comporre e lavorare e quasi dimenticandosi che l’autore del testo è anche chi lo sta intervistando.

4 Conservatorio come oggetto avanzato 1 300x224

Maestro Ennio Poggi indica la stanza dove insegnava al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano

Quando mi avvicino al pianoforte, lo sento come un atto liturgico. Sono stato io a desiderare fortemente di musicare questo testo poetico in una forma che ricorda quella della ballata. Sono state le caratteristiche del testo (una “prosa lirica”) a guidarmi nella composizione: l’uso di un linguaggio molto realistico ricco di immagini  a colori intensi, fortemente coinvolgenti. Tutto mi ha indotto a dare grande risalto all’armonia, privilegiando accordi sempre vigorosi e a volte anche dissonanti che avvicinano la composizione sia ai canoni della musica moderna che a quella classica, con alternanze di accordi, con una varietà di stili facilmente riconoscibili. Navigando su Internet ho letto questa poesia, e quando con l’autore ci siamo incontrati per la prima volta per andare ad un evento all’Associazione Amici del Loggione, ho portato con me questo foglio sul quale avevo stampato il testo;  davanti ad un caffè le ho spiegato perché “sentivo” la potenza del messaggio di “Strada della mia vita”, suffragata nell’idea anche da mia moglie Fabrizia e poi da alcuni amici ai quali ho mostrato il testo. Da qui la partitura, giorno dopo giorno, rigo dopo rigo, ha preso la sua strada nel vero senso della parola. Ogni tanto telefonavo alla scrittrice per farle sentire le note musicali composte, e lei riportava nel cuore e poi su facebook il making of di quel che stavo elaborando. Ho portato a termine la partitura ai primi di luglio, e sono felice di poter annunciare che la eseguirò per la prima volta il 7 ottobre prossimo alle ore 16.30 nell’Auditorium Certosa Cantù di Casteggio (PV), a conclusione del Festival Borghi&Valli del quale sono Dirigente da 25 anni, e festeggerò questo traguardo con un concerto improntato sulle  composizioni da me scritte, da “Iride” a “Teorema”, da  “Little Fantasy” a “Oltrevalzer”, suonate a due pianoforti  con Laura Beltrametti. In questo periodo sono impegnato a provare  con Mino Boscolo, il tenore che canterà  “Strada della mia vita”. Ecco alcuni momenti registrati durante le prove: Abstract prove “Strada della mia vita” (33″© copyright Masha Sirago): https://www.youtube.com/watch?v=QRtpdy3YLKQ - Ennio Poggi al pianoforte per “Strada della mia Vita” (1’29″ © copyright Masha Sirago): https://www.youtube.com/watch?v=5CjeGeeZ0nY

5 Masha ed Ennio alla Scala come oggetto avanzato 1 300x240

Masha Sirago, scrittrice e Ennio Poggi, compositore, al Ridotto dei Palchi A.Toscanini al Teatro alla Scala

“E’ mio vivo desiderio e spero che un giorno potrò avere la possibilità di poter eseguire questa composizione “Strada della mia vita” per Sua Santità il Papa Francesco a Roma. Sento di dire che le parole del testo esprimono la strada e forse il Calvario di ogni essere umano nella vita. Leggete le parole, capirete perché”.

Ennio Poggi, virtuoso del pianoforte, è nato a Casteggio, in provincia di Pavia, e va ricordato che il 14 dicembre scorso a Palazzo Malaspina, sede della Prefettura, ha ricevuto dalle mani del Prefetto Attilio Visconti il Diploma di Onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana. Invitata personalmente dal caro Ennio Poggi, ho potuto appurare e documentare scrivendo di quella giornata, terminata con un estemporaneo concerto che ha allietato il Prefetto in persona e gli ospiti presenti. Clicca Il compositore Ennio Poggi riceve il diploma al Merito della Repubblica Italiana a Palazzo Malaspina a Pavia: http://www.mondoliberonline.it/il-compositore-ennio-poggi-riceve-il-diploma-al-merito-della-repubblica-italiana-a-palazzo-malaspina-a-pavia/74731/.

6 come oggetto avanzato 12 300x224

Ennio Poggi (archivio personale)

“Ho un bellissimo ricordo, un riconoscimento come pianista che mi ha reso felice: esser stato invitato nel 2001 ad eseguire la mia composizione “Iride” al pianoforte nella casa- museo del grande compositore Skrjabin (1872-1915) a Mosca, unitamente a dirigere l’Orchestra del Cremlino nella Sala degli Zar. Un’emozione incredibile!”

A breve, sabato 4 agosto alle ore 21 nella Basilica di San Pietro Apostolo a Broni (PV), il Maestro Poggi dirigerà l’Orchestra accademica, eseguendo un omaggio a Gioacchino Rossini, con alcune delle più famose Ouvertures del Maestro pesarese  e la “Preghiera del Mosè”. “E’ un compositore che ritengo grandissimo, la sua musica oltre che popolare è insieme raffinata, realistica e anche mistica. Se la sinfonia della “Gazza ladra” è un capolavoro di realismo, il coro “Dal tuo stellato soglio” è una preghiera in musica, spirituale e struggente”.

”Amo studiare e approfondire, ed ora sono concentrato sulla musica di Rossini, anche se il mio grande amore è il Romanticismo di Chopin. Nel mio gesto di direttore d’orchestra provo una gran gioia quando sento l’armonia che si crea tra le mie idee di direzione e composizione e chi concretamente produce il suono. Sarà il mio prossimo lavoro per l’estate la scrittura della partitura per gli elementi d’orchestra per “Strada della mia vita”. Ho penetrato ogni singola parola del testo per tradurre in note ciò ho che sentito nel più profondo della mia anima” conclude il Maestro Poggi.

8 come oggetto avanzato 1 290x300

Ennio Poggi e Masha Sirago

Tra l’altro, ricorre quest’anno il 150° anniversario della scomparsa di Gioachino Rossini. Invitata il 16 aprile scorso per l’inaugurazione della mostra “Gioachino​ Rossini (1792 – 1868) al Teatro alla Scala”, curata da Pier Luigi Pizzi. Come due artisti bambini io ed Ennio ci siam anche divertiti a immortale un momento di incontro musicale tra “scrittori” con questa estemporanea immagine ironica: https://www.instagram.com/p/Bir5xMjn3ni/?hl=it&taken-by=mashasirago. Leggi anche «Gioachino Rossini (1792-1868) al Teatro alla Scala», mostra omaggio per i 150 anni dalla mortehttp://www.mondoliberonline.it/gioachino-rossini-1792-1868-al-teatro-alla-scala-mostra-omaggio-per-i-150-anni-dalla-morte/77949/IMG 20180721 WA0026 240x300

“Perché Masha Sirago non è solo Tiffany “Animal academicum”, cioè quell’artista italiana che genialmente ha creato un progetto culturale del quale l’Italia ha oggi il suo fiore all’occhiello con questa eccellenza dell’arte e della cultura, ma sa infondere intellettualmente e concretamente con leggiadra ironia nella realtà di tutti i giorni la visione del Bene e della Bellezza in tutti i campi, nell’arte contemporanea, nella filatelia ed ora anche nella musica” conclude il Maestro Ennio Poggi. Ma chi è Tiffany “Animal academicum”? Lo riporta l’Adnkronos: http://www.adnkronos.com/cultura/2017/01/05/cagnolina-degli-aforismi-masha-sirago-tiffany-mostra-milano_6kIC0HNVz1r5VDmRJv0fnK.html e leggi anche “Allo Spazio Filatelia Milano in mostra le opere in formato francobollo di Tiffany “Animal academicum” con cartolina postale e annullo filatelico”: http://www.mondoliberonline.it/allo-spazio-filatelia-milano-in-mostra-le-opere-in-formato-francobollo-di-tiffany-animal-academicum-con-cartolina-postale-e-annullo-filatelico/67042/ .

Ennio Poggi esegue “Fantasia improvviso” di Chopin ( video 4’28 © copyright Masha Sirago): https://www.youtube.com/watch?v=T4LpVgHwrl4

Ennio Poggi esegue Chopin “Sonata in Si bemolle minore, op.35″ (video 5’26″): https://www.youtube.com/watch?v=ZYLSkphWN4k

Ennio Poggi dirige il “Requiem” di Mozart (durata 1h 03’05″): https://www.youtube.com/watch?v=unOZZT94CLA

Ennio Poggi improvvisa al pianoforte per Tiffany “Animal academicum” (1’30″ © copyright MS): https://www.youtube.com/watch?v=KatSfhqt1Qw

Masha Sirago, testo, video e ph © copyright Masha Sirago/ReportersAssociati&Archivi, mashasirago@gmail.com – wwww.mashasirago.com

 

 

 

 

 

 


Tags:

Associazione Amici del Loggione

Casa Museo Skrjabin

Chopin

classic music

compositore

Conservatorio Giuseppe Verdi

Ennio Poggi

Festival Borghi&Valli

Laura Beltrametti

Lirica

Masha Sirago

Mino Boscolo

Mostra Gioachino Rossini

musica classica

poesia

Rossini

scrittori

Strada della mia vita

Teatro alla Scala


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *