Eni investirà 50 mld nel giacimento di gas in Mozambico

//   13 novembre 2011   // 1 Commento

giacimento gas ENI

paolo scaroni ad eni

La recente scoperta di Eni in Mozambico, con un potenziale fino a 637,5 miliardi di metri cubi (22,5 tcf), e le precedenti scoperte in Tanzania, sono parte della trasformazione dell’Africa orientale in un hub del gas in forte crescita, e conferma la crescente importanza dell’area come base per le esportazioni verso la forte domanda asiatica.

“Il gas e’ destinato all’Asia” ha spiegato Scaroni. Il primo gas potrebbe essere liquefatto nel 2016, per cui e’ prematura ogni valutazione sull’impatto economico per Eni della produzione.

Scaroni ha incontrato a Maputo il presidente del Mozambico, Armando Guebuza, con cui ha discusso i piani di investimento di Eni. “Dobbiamo costruire una nuova città, e abbiamo discusso con lui la collocazione” ha detto il manager, spiegando che “dovrà essere vicino al prospetto esplorativo, ma dobbiamo trovare un’intesa. Abbiamo avuto un’ampia discussione sugli investimenti di Eni in Mozambico e su quello che ne consegue”.


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. Pingback: Nuovi giacimenti africani, forse | Far di Conto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *