Dreamliner, decolla il primo eco-aereo

//   26 settembre 2011   // 0 Commenti

dreamliner ecoaereo

Con 3 anni di ritardo arriva Dreamliner, il primo eco-aereo. L’esordio, atteso per il 2008, è stato rinviato per ben sette volte per problemi tecnici di vario tipo, fra cui assemblaggio, ritardo nei test di volo e rinforzo di una sezione della fusoliera, e sette anni e mezzo in tutto sono occorsi al programma 7E7, inaugurato nell’aprile 2004, per dar vita a B787, l’aereo superefficiente prodotto da Boeing e acquistato da All Nippon Airways (Ana), la compagnia aerea cliente di lancio che ne ha ordinati 55. Il primo test di volo risale al 15 dicembre 2009, mentre nell’agosto scorso è arrivata la certificazione delle autorità europea e statunitense. Ora finalmente ci siamo: il rivoluzionario aereo è pronto a spiccare il volo dallo stabilimento di Seattle, dove fervono i preparativi per il debutto ufficiale.

Da Dreamliner ci si aspetta una vera e propria rivoluzione del volo. L’eco-aereo, infatti, potrà coprire lunghe rotte senza scalo, evitando gli aeroporti trafficati e favorendo i collegamenti diretti fra scali di media dimensione. Ma soprattutto consumerà molto meno rispetto ad un velivolo tradizionale: gli esperti hanno stimato un risparmio del 20% di carburante e conseguente riduzione delle emissioni. Il segreto è nei materiali utilizzati per la sua realizzazione: 50% di fibra di carbonio, 20% di alluminio, 15% di titanio, 10% di acciaio, ma anche nei motori a tecnologia avanzata firmati Rolls Royce e General Electric.
Un concentrato di pura tecnologia che garantirà alle compagnie aeree un sensibile taglio dei costi operativi, mentre i passeggeri (210-250 nella versione 8 e 250-290 per la versione 9) godranno un’esperienza di volo più confortevole e meno rumorosa.
Realizzato da un team internazionale composto dai maggiori produttori aerospaziali del mondo (50 fornitori coinvolti in 135 localita’ nel mondo), fra cui Alenia Aeronautica (controllata di Finmeccanica), Dreamliner vanta già 56 clienti e 826 ordini per un valore complessivo di 145 miliardi di dollari (il prezzo medio a esemplare per la versione 8 e’ di 165,2 milioni di dollari e per la 9 e’ 218,1 milioni). Secondo le stime di Boeing, entro il 2030 dovremmo vedere in cielo 3.500 Dreamliner.

 


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *