Calcioscommesse, deferite Atalanta e Chievo. Illecito sportivo per Doni

//   26 luglio 2011   // 0 Commenti

stefano palazzi 300x152

Il procuratore federale Stefano Palazzi

Sono 18 i club deferiti dal procuratore federale Stefano Palazzi nell’ambito del caso calcioscommesse. Due di A, tre di B, 11 di Lega Pro e 2 della Lega Nazionale Dilettanti, ovvero Atalanta e Chievo, Ascoli, Hellas Verona e Sassuolo, Alessandria, Cremonese, Benevento, Ravenna, Virtus Entella, Piacenza, Esperia Viareggio, Portogruaro, Taranto, Spezia e Reggiana,  Cus Chieti e Pino Di Matteo. Orobici e clivensi sono stati deferiti per responsabilità oggettiva, mentre soltanto Alessandria e Ravenna vengono accusati di responsabilità diretta.

Oltre i club, sono 26 i tesserati deferiti per differenti violazioni: Erodiani, Paoloni, Parlato, Bellavista, Buffone, Bressan, Gervasoni, Micolucci, Signori, Sommese, Tuccella, Furlan, Bettarini, Fabbri, Gibellini, Santoni, Manfredini, Tisci, Doni, Deoma, Zaccanti, Veltroni, Rossi, Ciriello, Quadrini e Saverino.
In particolare, il chiacchieratissimo Cristiano Doni è stato deferito per illecito sportivo relativo alla partita Atalanta-Piacenza. Match per chi la procura ha deferito altre sette persone e l’Atalanta per responsabilità oggettiva e presunta.
Per “associazione finalizzata alla commissione di illeciti” sono stati invece deferiti Marco Paoloni, Giuseppe Signori e altri nove tra calciatori, dirigenti ed allenatori. Tra gli altri, da segnalare l’ex capitano del Bari Antonio Bellavista, Carlo Gervasoni (Piacenza), l’ex ds del Ravenna Giorgio Buffone e Massimo Erodiani.


Tags:

atalanta

chievo

cristiano doni

marco paoloni

stefano palazzi


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *