Dipar, le proposte per le aziende

//   17 novembre 2011   // 0 Commenti

rifiuti 300x236Come investire nell’ambiente. Lo hanno dimostrato in maniera corale e significativa le aziende del DIPAR, il Distretto Regionale Produttivo dell’Ambiente e del Riutilizzo appartenenti a varie filiere produttive, in occasione della presentazione del contributo del Distretto – che ha sede operativa a Confindustria Taranto – al Piano di Gestione dei Rifiuti Urbani e del relativo Rapporto Ambientale. L’incontro, tenuto mercoledì scorso a Bari, nella sede di Confindustria Puglia, si è svolto alla presenza dell’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Lorenzo Nicastro e del Dirigente di Servizio Ciclo Rifiuti e Bonifica Giovanni Campobasso.
Le aziende del Dipar hanno potuto così presentare agli organi regionali di competenza i propri progetti afferenti la chiusura del ciclo dei rifiuti, “testimoniando un coraggioso tentativo di risposta alla crisi in atto, – sottolinea il Presidente del DIPAR, l’ing. Lorenzo Ferrara – che ha spinto diverse imprese di settore del nostro territorio a “resistere” ed a “puntare” su progetti di innovazione e di ricerca e sviluppo. E’ importante – ha aggiunto – incentivare la competitività delle nostre aziende e la loro volontà a continuare ad investire in questo settore. Per questo motivo, ritengo fondamentale che la Regione Puglia favorisca tali iniziative imprenditoriali, promovendo specifici Accordi di Programma al fine di individuare modalità e forme di sostegno, così come previsto dalla Legge Regionale 23/2007”. Il Distretto attende a breve, infatti, da parte degli Assessorati di competenza, l’adozione di misure e strumenti specifici previsti dalla stessa L.R. di attuazione.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *