Digital skill, Vaccarono: “Senza competenze 1-2 mln di posti lavoro vacanti”

//   5 febbraio 2018   // 0 Commenti

digital-skills

Competenze digitali. E’ il mantra rilanciato da aziende, analisti e istituzioni europee alle prese con la digital transformation. Ora è Google Italia a spingere su questo fronte. “La sfida strategica per l’Italia è la riconversione del capitale umano, ossia investire in formazione e competenze digitali”: lo suggerisce all’assemblea di Anci Piemonte Fabio Vaccarono, managing director di Google Italia, secondo cui “le opportunità per i territori che sapranno accelerare su questo fronte sono enormi”.

Vaccarono ha ricordato che si stima che nel 2020, anno in cui “saranno 6 miliardi le persone collegate in rete”, nell’Unione Europea “ci saranno da 1 a 2 milioni di posti di lavoro scoperti che non saremo in grado di occupare allo stato attuale delle digital skills. Ed è su questo che bisogna investire, anche contando che in un dato territorio a un aumento di 10 punti in digitalizzazione corrisponde un calo di 2 punti nella disoccupazione giovanile“.

Stando ai dati attuali, oggi l’Italia ha un potenziale digitale del 12%, gli Stati Uniti del 20%, “il che significa – ha detto – che anche il Paese guida ha ancora moltissima strada da fare”. Per il manager di Google l’Italia ha dunque ampi margini di opportunità che devono essere colte anche dalle amministrazioni. “Internet – ha detto – consentirà di diventare sempre più ambasciatori del proprio territorio: occorre quindi lavorare per mettere in rete le bellezze e le eccellenze italiane. E’ da qui – ha concluso – che bisogna partire”.

Fonte: ItalianDigitalRevolution

digital skills


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *