Di Maio è felicissimo del suo staff e non sono previste sostituzioni in corso, ma in questi giorni si sarebbe messo al fianco anche un’altra persona di sua estrema fiducia.

//   14 marzo 2019   // 0 Commenti

ansa-news

Da un paio di settimane a questa parte Luigi Di Maio non avrebbe cambiato solo atteggiamento verso Matteo Salvini. In queste ore infatti si rincorrono le voci di un nuovo portavoce e spraynews e’ in grado di dirvi che sono false e infondate. Di Maio è felicissimo del suo staff e non sono previste sostituzioni in corso, ma in questi giorni si sarebbe messo al fianco anche un’altra persona di sua estrema fiducia. A Palazzo i colleghi che lo conoscono lo considerano un grande stratega. Per descriverlo Cesare Lanza, su La Verità, uso’ due parole: atipico e libero di mente, sottolineando le invidie e le gelosie che il ragazzo ha sempre suscitato in passato nei confronti di Rocco Casalino. Chi è di chi parliamo? Il giovane si chiama Augusto Rubei, ha 33 anni, ed è un giornalista professionista, cresciuto all’agenzia Asca sotto l’ala di Gianfranco Astori (oggi consigliere del capo dello Stato Sergio Mattarella), poi ha collaborato occasionalmente per diversi quotidiani (tra cui l’Espresso, Huffington Post, Repubblica e Limes) e come ghostwriter per molti deputati ed eurodeputati (di Pd, Forza Italia e Lega) insieme a Monica Macchioni. Oggi Rubei è il portavoce del ministro della Difesa Elisabetta Trenta e da Palazzo Baracchini chi lo conosce assicura che non si schioderà (ha un ottimo rapporto con la Trenta e c’è stima reciproca). In questi mesi difficili per Di Maio, però, Rubei è tornato a dare una mano con la sua cifra. La sua storia è contorta: analista ed esperto di politica internazionale e mondo arabo, lontano dai giri del M5S viene ingaggiato come consulente dalla comunicazione Camera nel 2014. Dopo di che inizia la salita: nel 2016 guida lui e, possiamo dire, vince lui la campagna elettorale di Virginia Raggi. È a un passo dall’assumere l’incarico di portavoce in Campidoglio ma preferisce defilarsi. A celebrare la sua risalita sarà probabilmente la Comunità Ebraica di Roma, con cui Rubei – si mormora – mantiene rapporti cordiali e diretti da tempo.

ansa news


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *