Delocalizzazione Kongsberg Power

//   20 luglio 2011   // 0 Commenti

kongsberg 300x149Risale a pochi giorni fa la notizia che vede protagonisti la multinazionale norvegese Kongsber Power e i suoi 66 dipendenti dello stabilimento di Caselle di Selvazzano. L’azienda, specializzata nei sistemi elettrici di controllo dei veicoli, ha infatti espresso l’intenzione di chiudere lo stabilimento padovano entro la primavera 2012 per delocalizzare la produzione in Ungheria, dove il costo della manodopera sarebbe inferiore agli standard italiani. Lo sciopero dei lavoratori (tra cui il 70% rappresentato da donne) indetto da Fim-Cisl non è bastata a far tornare la ditta norvegese sui suoi passi e a rivedere la sua posizione; l’intervento della Provincia per esaminare possibili soluzioni ai problemi dei lavoratori della Kongsberg Power non si è fatto attendere, e l’assessore al Lavoro e alla Formazione della Provincia di Padova Massimiliano Barison si è espresso a riguardo convocando i rappresentanti dell’azienda e quelli delle organizzazioni sindacali per lunedì prossimo, 25 luglio, alle 11 negli uffici di Piazza Bardella.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *