Dall’Ucraina ad Atene, da Berna a Milano…

//   25 ottobre 2012   // 0 Commenti

Europa League 25-10-12

Giovedì sera interamente dedicato all’Europa League, con ben 24 partite in programma. Tra le tante partite che completeranno la terza giornata dei gironi, spiccano gli impegni delle “nostre” 4 italiane, in gran parte impegnate nelle trasferte europee.

L’Inter sarà l’unica a giocare in casa, alle 19:00; in contemporanea la Lazio sarà ad Atene, mentre un paio d’ore più tardi l’Udinese sarà ospite a Berna e il Napoli in Ucraina, a Dnipro.

Prima di provare ad indovinare l’esito di queste partite, cercheremo insieme di conoscere meglio le odierne avversarie delle compagini nostrane…

PANATHINAIKOS-LAZIO (ore 19:00)

Suggestiva trasferta, quella della Lazio ad Atene, sul campo del Panathinaikos. Scontro da “testa-coda“, viste le posizioni nella classifica del girone J: i greci sono ultimi, i romani primi. L’unico punto ottenuto dal Panathinaikos in questa Europa League è frutto dell’ottimo pareggio ottenuto in casa contro il favorito Tottenham, mentre all’esordio aveva rimediato una figuraccia, perdendo 3-0 sul campo del Maribor. Gli aquilotti dovranno affrontare, stasera, la bolgia dell’ Oaka Spiros Louis (lo stadio di Atene), ma Petkovic è troppo saggio per sottovalutare questa storica compagine ellenica. La Lazio ha pareggiato alla White Hart Lane (0-0 contro il Tottenham) ed ha poi vinto in casa con il Maribor (1-0), ottenendo l’attuale vetta della classifica e potendo vantare una difesa “illibata”. La tradizione pare sorridere ai biancocelesti, che nelle precedenti 4 trasferte in Grecia non hanno mai perso…seppure le ultime 3 visite siano sempre terminate in pareggio. La compagine greca è solo 7° nel campionato nazionale e finora non ha mai sfruttato al meglio il suo (pur rinomato) fattore campo: in 4 partite ha infatti ottenuto altrettanti pareggi, cui va sommato quello, già citato, in Europa League contro gli inglesi di Londra. Alla luce di queste ultime statistiche, il “2″ della Lazio ci pare abbastanza probabile ( a quota 2.10), ma per essere più sicuri si potrebbe provare l’ under (a quota 1.65), con lo 0-1 e lo 0-2 rispettivamente quotati a 7.00 e a 10.00. A completare il girone J: Maribor-Tottenham.

INTER-PARTIZAN BELGRADO (ore 19:00)

Anche questo match vedrà protagoniste la prima e l’ultima in classifica, nel girone H. L’Inter ha infatti 4 punti, frutto di 2 partite in cui ha però sempre subito il goal avversario (2-2 con il Rubin Kazan e 1-3 a Baku) mentre il Partizan ha solo un punto e non ha ancora mai segnato in questa edizione dell’Europa League (0-0 con il Neftchi Baku e sconfitta 2-0 in Russia). Anche per l’Inter, come per la Lazio, i precedenti sembrano favorevoli, con 2 vittorie ottenute a Milano in altrettante sfide contro il Partizan di Belgrado: 2-1 in Coppa dei Campioni (1963-1964) e 3-0 in Coppa Uefa (1990-1991). Inoltre l’Inter ha ospitato 5 volte una squadra serba e non ha mai perso (4 vittorie ed un pareggio), mentre il Partizan non ha mai vinto nelle sue precedenti 6 trasferte in Italia (2 pareggi e 4 sconfitte). Nonostante tutte queste premesse, c’è da dire che la squadra di Belgrado sta letteralmente dominando il campionato serbo, con 8 vittorie in 9 giornate: è reduce da 7 vittorie consecutive ed ha una clamorosa media-goal, superiore ai 3 a partita. Ecco perchè ci pare che i bookmakers abbiano esagerato con la quota del “2″, in lavagna a 9.50! L’Inter è indubbiamente favorita, ma abbiamo ormai capito che in Europa è più probabile vedere titolari…le riserve, con Livaja e Coutinho in pole-position. La quota per la vittoria in casa (1.25) è davvero ridicola e, pur sperando in un successo nerazzurro, preferiamo l’ipotesi che entrambe le squadre trovino la rete, con il “goal-goal” a quota 2.10. Il 3-1 paga “solo” 12 volte…un ennesimo 2-2 (pazza Inter) addirittura al doppio (quota 24.00). A completare il girone H: Rubin Kazan-Neftchi Baku.

YOUNG BOYS-UDINESE (ore 21:00)

Trasferta comoda per l’Udinese, sia in senso logistico che in senso calcistico: se Berna dista soltanto pochi chilometri da Udine (rispetto a Grecia ed Ucraina)…lo Young Boys appare tutt’altro che imbattibile! I “giovani ragazzi” (così, letteralmente, si traduce il loro nome…anche se non mancano i veterani) ospiteranno per la prima volta nella loro centenaria storia una squadra italiana in competizioni ufficiali. Il loro morale non deve essere dei migliori: se nel campionato svizzero sono soltanto 5° in classifica (posizione che gli precluderebbe qualsiasi coppa nella prossima stagione), in Europa League sono addirittura ultimi nel girone A, dove un eventuale loro primo posto…sarebbe oggi quotato 100:1, giusto per rendere meglio l’idea. Dopo aver perso in casa contro il Liverpool a seguito di una clamorosa rimonta degli inglesi (3-5), hanno deposto le armi in Russia, perdendo 2-0 contro l’Anzhi di Eto’o. Stasera gli attaccanti più pericolosi di entrambe le formazioni, Bobadilla da una parte ed un certo Di Natale dall’altra, potrebbero restare in panchina. Nelle quote dei bookmakers regna l’equilibrio più assoluto: sia il segno “1″ che il segno “2″ hanno la stessa identica quota: 2.65. L’Udinese ha pareggiato 1-1 nell’esordio in casa contro l’Anzhi e si è poi resa protagonista di una storica impresa ad Anfield Road, vincendo in rimonta il Liverpool (2-3)…ma stasera l’assenza di Totò potrebbe addormentare lo Stade de Suisse: l’under è ben quotato a  1.90 mentre sia la 0-0 che lo 0-2 moltiplicherebbero per 11 la vostra scommessa. A completare il girone A: Liverpool-Anzhi.

DNIPRO-NAPOLI (ore 21:00, diretta su Italia1)

Partita che sarà trasmessa in diretta da Italia1 (canale 6), a partire dalle 20:20. Il Napoli cerca gloria alla Dnipro Arena, dove ad attenderla ci sarà la seconda squadra più forte del campionato ucraino (dopo l’impronuciabile Shakhtar, ovviamente). Impressionanti le statistiche fin qui ottenute dal Dnipro nel campionato nazionale: in 12 partite ha segnato 24 reti subendone 12 ed ottenendo 24 punti in classifica; il loro forte è ovviamente lo stadio di casa, dove in campionato hanno finora sempre vinto (6 partite su 6). Anche in Europa la squadra ucraina si difende bene: nelle partite casalinghe è infatti imbattuta da 10 partite consecutive, mentre nelle prime due partite del girone F ha inanellato altrettanti successi; dopo aver comodamente sconfitto il PSV di Eindhoven in casa (2-0), il Dnipro si è reso protagonista di una sensazionale rimonta nella trasferta di Stoccolma: al 75° perdeva ancora 2-1, ma poi ha battuto l’ AIK per 2-3! L’unica nota positiva, per il Napoli ovviamente, è rappresentata dalle ultime 3 uscite del Dnipro in campionato, nelle quali ha incassato le sue prime due sconfitte stagionali. Del Napoli c’è poco da dire: ha appena perso il match più importante della sua stagione (2-0 contro la Juventus) e probabilmente continuerà a trascurare l’Europa League schierando (ancora una volta) le sole riserve. Se al San Paolo i partenopei sono riusciti a umiliare gli svedesi dell’ AIK (4-0), in Olanda il PSV ha riservato loro lo stesso trattamento, schiacciando i napoletani con un netto 3-0 che li ridimensiona notevolmente. Per i motivi già elencati, non sembra dunque molto probabile, un ‘eventuale vittoria del Napoli (comunque ben quotata a 3.50). La partita promette spettacolo (con l’over pagato a 1.80) ed il Dnipro favorito potrebbe vincere la gara…già dal primo tempo (quota 3.00): 2-1 (a quota 8.50) e 3-1 (a quota 15.00)i risultati più allettanti. Forza Dnipro! A completare il girone F: PSV Eindhoven-AIK Stoccolma.

Ovviamente tifiamo per tutte le italiane impegnate in Coppa, con le dovute censure nei confronti dell’atteggiamento della società campana, colpevole di aver ucciso lo spirito di questa allegra competizione. Tuttavia se stasera vincessero tutte e 4 contemporaneamente (cosa assai improbabile)…le nostre 2 lire diverrebbero 50, con un moltiplicatore pari a 25! Buonafortuna…


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *