Dal Gruppo BPER disponibilità fino a 500 milioni di euro per le imprese di Abruzzo e Molise

//   4 giugno 2012   // 0 Commenti

bancapopolareER01

Il Gruppo BPER ha messo a disposizione 500 milioni di euro fino al 31 dicembre 2013 per il sostegno del capitale circolante, di progetti di internazionalizzazione e di ricapitalizzazione aziendale e per nuovi investimenti produttivi ed in ricerca e sviluppo ed innovazione.

Alle imprese dei principali settori economici del territorio Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila e Banca popolare di Lanciano e Sulmona destineranno fino a 200 milioni di euro ciascuna mentre Banca popolare dell’Emilia Romagna fino a ulteriori 100 milioni.

Odorici Bper bancaemercati 281x300

 

Le operazioni previste spaziano dal sostegno degli investimenti e del capitale circolante, anche attraverso il Fondo Centrale di Garanzia, dai mutui con fondi BEI, a operazioni di leasing immobiliare e strumentale, ai progetti di internazionalizzazione con garanzia SACE. Inoltre, sono previsti lo smobilizzo crediti tramite factoring e finanziamenti destinati alla realizzazione di impianti fotovoltaici ed energie rinnovabili (biogas, biomasse,ecc.)

Per facilitare la crescita dimensionale delle imprese sono previsti finanziamenti per il rafforzamento patrimoniale dell’azienda oltre ad una attività di consulenza ed informazione tesa a favorire la conoscenza di strumenti quali il Fondo Italiano d’Investimento. Saranno sostenuti i processi di aggregazione sviluppati attraverso le Reti di Impresa, anche grazie all’esperienza di Meliorbanca per quanto riguarda le principali attività di Advisory

Le banche abruzzesi del Gruppo BPER, inoltre, continueranno a fornire assistenza alla popolazione colpita dal sisma del 2009. Ad oggi infatti, con riferimento prevalente alla ricostruzione leggera, sono stati stipulati oltre 8.000 contratti di finanziamento agevolato per circa 750 milioni di euro (pari al 60% del totale intermediato dal sistema bancario).
I confortanti dati conseguiti, che testimoniano una consolidata vicinanza al territorio, consentono di impegnare le banche per un ulteriore crescita nel prossimo futuro, con l’avvio della ricostruzione “pesante”.

Obiettivo dichiarato è quello di rispondere al meglio alle reali necessità delle imprese ed essere al loro fianco per cogliere tutte le possibili opportunità di sviluppo ottimizzando le risorse disponibili per favorire la ripresa economica del territorio.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *