“Concorso d’Eleganza di Villa d’Este” 2017 premia l’Alfa Romeo Giulietta SS Prototipo

//   29 maggio 2017   // 0 Commenti

1-villa-erba

3 Villa Erba 300x224Si è conclusa domenica 28 maggio l’edizione 2017 del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este patrocinato da BMW, confermando quanto la manifestazione riesca ogni anno ad attirare a sé in termine di successo di pubblico e di appassionati d’auto,  sulle sponde di “quel ramo del lago di Como che volge a Mezzogiorno” così come scrisse Alessandro Manzoni nel suo “I promessi sposi”.2 Villa Erba 300x225

L’evento è concentrato in tre giorni – quest’anno dal 26 al 28 maggio – e si svolge a Villa d’Este e Villa Erba a Cernobbio, richiamando collezionisti d’auto d’epoca da tutto il mondo, il cui piacere e interesse è rivolto alla ricerca e conquista di un periodo ed epoca che non torneranno più, e forse costoro sono “alla ricerca del tempo perduto”, come direbbe lo scrittore Proust.  Le quattroruote sono quindi espressione veicolare e pensiero di chi le ha progettate e contestualizzate nella sua epoca, esprimendo uno stile e visionarietà.

In una giornata soleggiata quale è stata quella di domenica 28 maggio ho potuto ammirare a Villa Erba la sfilata di tutte le meravigliose auto esposte, tra cui la Ferrari 250 Gt Spyder California Prototipo, Pinin Farina, 1957; la Bugatti 51 Grand Prix, (1931); la Maserati 5000 GT Coupé, Allemano, 1962 e tante altre. Tutte ammirate, tirate a lucido dalla polvere che si adagia sui cofani dalle mani attente dei proprietari o dal gruppo di persone dell’officina che le ha eventualmente restaurate, ma proprio tutte sono state ammirate e fotografate come delle vere star in carne e ossa!

4 Ferrari 250 Gt Spyder California Prototipo 1957 225x300

Ferrari 250 GT Spyder California Prototipo 1957

Anche lo scorso anno ho seguito il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, ed ho scritto: Sul lago di Como il “Concorso d’Eleganza Villa d’Este” 2016 che premia le auto d’epoca più belle del mondo http://www.mondoliberonline.it/sul-lago-di-como-il-concorso-deleganza-villa-deste-2016-che-premia-le-auto-depoca-piu-belle-del-mondo/64051/ .

Quest’anno il Trofeo BMW Group è stato assegnato nella tarda serata di domenica 28 maggio dalla Giuria che ha premiato il fascino dell’Alfa Romeo Giulietta SS Prototipo.

A quasi 60 anni dalla sua prima apparizione in pubblico, l’Alfa Romeo Giulietta “Sprint Speciale” Prototipo ((1957, 4 cilindri in linea, 1290 cc, Carrozzeria: Coupé, Bertone. Concorrente: Giovanna Scaglione (Italia) ha dunque messo d’accordo i giudici e il pubblico di appassionati aggiudicandosi, dopo aver vinto il Trofeo BMW Group Italia (assegnato sabato 27 maggio per referendum pubblico a Villa Erba), anche il prestigioso riconoscimento della Giuria.

5 Villa Erba 300x225

Premiazione

Questa coupé è nientemeno che il primo progetto per la versione stradale della “BAT Mobile” (Berlinetta Aerodinamica Tecnica), uno dei tre arditi studi aerodinamici sviluppati tra il 1953 e il 1955 dalla collaborazione tra Bertone e Alfa Romeo. Erede della fortunata serie di prototipi BAT, l’Alfa Romeo Giulietta SS Prototipo del ’57 è l’anello di congiunzione tra queste dream car, delle quali mantiene proporzioni e soluzioni avveniristiche, e la Sprint Speciale di serie, che dopo una revisione generale ed una semplificazione del progetto fu messa in produzione nel 1959. Come già per i precedenti prototipi, anche questa carrozzeria in metallo leggero nacque dall’estro dell’allora principale designer di Bertone, Franco Scaglione, considerato uno dei migliori progettisti di sempre dagli addetti del settore. La Berlinetta, che nel 2017 compie 60 anni, è presentata in Concorso a Villa d’Este dalla figlia di Franco, Giovanna Scaglione.Il Design Award for Concept Cars & Prototypes, assegnato sempre per Referendum Pubblico nei giardini di Villa Erba, è stato vinto dalla Renault TreZor (2016).

6 Masha Sirago scrittrice 300x225

Masha Sirago, scrittrice

Passeggiando sull’erba e “all’ombra dei fanciulli in fiore”, come direbbe lo scrittore Proust, tra le innumerevoli opere d’arte che sono le auto d’epoca nei loro vari colori sgargianti, delicati rosa e azzurri, metallizzati, elegantissime black cars con interni in pelle e materiali pregiati come la radica, mi aggiro con silenzioso passo felpato sull’erba con le minuscole opere d’arte formato francobollo che indosso come orecchini. Ma cosa contengono o raffigurano queste piccole opera d’arte? Sono opere formato francobollo di Tiffany il “Can…ravaggio” del Terzo Millennio, così soprannominata dal Prof. Claudio Strinati, storico dell’arte, ex Sovrintendente del Polo Museale di Roma. Ma chi è Tiffany “Animal academicum” by Masha Sirago? Lo riporta l’Adnkronos: http://www.adnkronos.com/cultura/2017/01/05/cagnolina-degli-aforismi-masha-sirago-tiffany-mostra-milano_6kIC0HNVz1r5VDmRJv0fnK.html   e, per saperne di più,  “Allo Spazio Filatelia Milano in mostra le opere in formato francobollo di Tiffany “Animal academicum” con cartolina postale e annullo filatelico”: http://www.mondoliberonline.it/allo-spazio-filatelia-milano-in-mostra-le-opere-in-formato-francobollo-di-tiffany-animal-academicum-con-cartolina-postale-e-annullo-filatelico/67042/. Pur se piccole, le opere d’arte riescono a farsi notare tra le meravigliose auto d’epoca, segno che la Bellezza è nell’occhio di chi guarda, o presta attenzione, o….ha “occhio di falco”!.

Marco Luciano, collezionista d’auto d’epoca e architetto, mi racconta che “Due anni fa ho partecipato con la Lancia Aprilia Spider 239 Pinin Farina, quest’anno sono tornato per salutare gli amici e capire l’evoluzione del concorso. Ho notato la partecipazione ormai ricorrente di vetture conservate, tra queste la Maserati A6G/2000 Gran Sport, ex collezione Baillon. E’ una Time Machine. Amore a prima vista della Voisin C23 Charente” .

La Puch 250 Indien-Reise (1933, 1 cilindri, 248 cc, proprietario: Peter Reisch (Italia) è stata premiata a Villa Erba con il Trofeo BMW Group dedicato alle motociclette storiche (il Primo Premio assegnato dalla Giuria, Best of Show del Concorso d’Eleganza). Johann Puch si mise in proprio nel 1980 a Graz iniziando a realizzare biciclette. La produzione in serie di motociclette partì solo nel 1903 e nel 1923, con l’introduzione del motore a due tempi a cilindro sdoppiato del costruttore Giovanni Marcellino, ebbe inizio un nuovo capitolo per il marchio austriaco che rimase legato a questo concetto fino al 1970. La Puch 250 Indien-Reise premiata oggi a Villa Erba appartiene da generazioni alla famiglia Reisch. Nel 1932, in sella alla Puch 250, Max Reisch e il suo compagno di viaggio  Herbert Tichy percorsero i 13.000 km che separano Vienna da Bombay. In questa edizione del Concorso il pubblico ha potuto per la prima volta esprimere la propria preferenza tra le motociclette in concorso. Il riconoscimento (il Trofeo Villa Erba del  assegnato per Referendum Pubblico) è andato al concept design Ducati Café Racer.

La vettura Lurani Nibbio (1935, monocilindrico (sovralimentato), 250 cc, Carrozzeria: Riva, Concorrente: Federico Göttsche Bebert (Italia) è stata premiata con la Coppa d’Oro (il Primo Premio assegnato per Referendum pubblico a Villa D’Este) al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este.

Pilota automobilistico, funzionario sportivo, giornalista, ingegnere, direttore di scuderia, editore, designer di automobili… Le professioni non praticate da Giovanni Lurani Cernuschi, VIII° conte di Calvenzano sono forse più facili da elencare. Ha partecipato a circa 160 corse, comprese le 9 Mille Miglia dove ha ottenuto 3 vittorie di classe. L’imponente aristocratico divenne famoso soprattutto per la piccola vettura da record da lui costruita, la Nibbio. La vettura in concorso fu la prima di una serie creata nel 1935, dotata all’epoca di un motore V2 di Moto Guzzi (495 cc, 46 CV). Con tale dotazione ha infranto 4 record mondiali ed è divenuta la prima automobile con cilindrata di 0,5 litri ad aver superato le 100 miglia orarie. Nel 1939 la Carrozzeria Riva ne ha ottimizzato la carrozzeria permettendo alla vettura di conseguire altri 8 record mondiali. Altri 6 record li ottenne nel 1947, ma questa volta con in motore monocilindrico sovralimentato da 250 cc, anche questo Moto Guzzi. La Nibbio è stata presentata in concorso dal nipote di Lurani, Federico Göttsche Bebert.

Masha Sirago, ph © copyright Masha Sirago/ReportersAssociati&Archivi, mashasirago@gmail.com – www.mashasirago.com


Tags:

auto

auto d'epoca

BMW

Concorso d'Eleganza di Villa d'Este

francobolli

Masha Sirago

Spazio Filatelia Milano

Tiffany Animal academicum

vetture d'epoca

Villa d'Este

Villa Erba


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *