Cultura in Scena

//   23 settembre 2011   // 0 Commenti

solisti

Il 16 ottobre un grande concerto dei Solisti Veneti, diretti dal maestro Claudio Scimone, aprirà le danze di “Cultura in scena”, la rassegna padovana di musica, teatro e danza, evento voluta e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura e all’Identità Veneta della Provincia di Padova e dalla Regione, che l’ha inserita nel macro cartellone di RetEventi Cultura Veneto. Ad accogliere il primo evento dell’iniziativa culturale è l’auditorium Altaforum di Campodarsego (il sipario si aprirà domenica 16 ottobre, alle 18:00), con un corposo programma comprendente le musiche di Galuppi, Rossini e Verdi.

leandro comacchio barbara degani 300x188

Al centro: Barbara Degani e Leandro Comacchio

“Gli spettacoli proposti – ha commentato la presidente della Provincia di Padova Barbara Deganirappresentano un significativo esempio di come si possa coniugare la cultura all’intrattenimento. Quest’anno Cultura in Scena si inserisce nel cartellone della grande rete regionale e mantiene la collaudata politica dei prezzi bassi e la proposta diversificata nei generi, che da tempo è la caratteristica di questa rassegna annuale”.
“Cultura in scena – ha detto l’assessore provinciale Leandro Comacchiointende proporre appuntamenti di grande qualità e un cartellone studiato per coinvolgere appassionati di ogni genere di spettacolo, dalla musica classica all’operetta, dal teatro al balletto. Abbiamo rinunciato alla nostra programmazione tradizionale, ma abbiamo chiesto a tutti i Comuni che ci comunicassero i propri eventi e ne è uscito un programma vastissimo con oltre 450 spettacoli all’interno di Reteventi. In molti piccoli Comuni si è registrata la presenza di oltre 500 persone con un successo di pubblico davvero importante”.
Ad esibirsi venerdì 18 novembre, al teatro Pietro d’Abano di Abano Terme, ci sarà la Compagnia Attori &Tecnici, che porterà in scena la celebre commedia di Agatha Christie “Trappola per topi”, che entrò nel Guinnes dei primati per essere quella più rappresentata al mondo. A condire il tutto, preparando ed accompagnando attori, scenografi, costumisti e quant’altro, la regia di Sebastiano Messina.
Il teatro comunale Goldoni di Bagnoli di Sopra, aprirà il suo sipario giovedì 24 novembre, accogliendo l’operetta “Il paese dei Campanelli”, rappresentata dalla compagnia Corrado Abbati. Per concludere, due immancabili appuntamenti a dicembre: come ogni anno la Basilica del Santo ospiterà il 15 dicembre il Concerto di Natale dell’Orchestra di Padova e del Veneto, mentre a Camposampiero, sabato 17 dicembre, lo spettacolo di danza con la compagnia Welsh Ballet, eseguirà “La bella e la bestia”.

Tutte le informazioni su www.reteventi.provincia.padova.it


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *