Crisi Palermo Calcio, arriva il super consulente

//   11 febbraio 2019   // 0 Commenti

IMG 20190208 WA00012

Vicenzo Macaione

Il Palermo Calcio vive da tempo una crisi importante a causa dell’inadempienza dell’attuale proprietà. Si rischia di far fermare la società e di conseguenza, la squadra.
Alessandro Albanese (attuale presidente Sicindustria) ha dichiarato che è pronto ad aiutare, seppur in piccola parte, il Palermo Calcio attraverso una piccola cordata di imprenditori siciliani. Oggi anche il senatore del Movimento 5 Stelle, Steni di Piazza ha inviato un interrogazione parlamentare al Premier Conte per sapere se il presidente del Consiglio dei Ministri è a conoscenza dei fatti e se intende attivare tutte le interlocuzioni del caso con il Coni e le sue federazioni al fine di valutare la trasparenza e la piena conformità giuridico-economica della cessione della proprietà della società Unione sportiva città di Palermo Spa. Inoltre, si chiede se ritenga opportuno assumere iniziative per quanto di propria competenza al fine di salvaguardare l’indotto economico, la dignità della città e dei suoi tifosi, i valori dello sport e il regolare svolgimento del campionato in corso.
A sostegno del progetto di salvataggio e rilancio del Palermo Calcio arriva il super consulente Vicenzo Macaione, manager del settore finanziario che non si è mai occupato di problemi legati al sistema calcistico, ma per amore verso la propria città natale, è pienamente allineato al senatore Steni di Piazza e cercherà di aiutare e supportare un’ eventuale ricerca di interlocutori interessati a salvare il Palermo Calcio. Lo stesso Macaione si dice abbia già parlato con la cordata di imprenditori siciliani intenzionati ad affiancarlo in questo difficile, ma non impossibile progetto.
Sappiamo quanto sia importante per una città avere la possibilità di trovare, allo stadio, quella unità e forza che solo passione dello sport sa dare oltre le differenze sociali, superando anche se solo per una giornata le difficoltà e i problemi quotidiani. Tutti, imprenditori, istituzioni e cittadini dovrebbero sostenere gli sforzi di chi si adopera per riportare in alto l’orgoglio dei palermitani.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *