Costa Concordia, MIT avvia indagine ministeriale

//   16 gennaio 2012   // 0 Commenti

naufragio costa concordia 300x201Mentre il numero delle vittime sale a sei e la sorte di 16 dispersi è ancora ignota, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in stretto raccordo con il comando generale della Capitaneria di Porto, ha avviato un’indagine ministeriale per accertare le dinamiche, le cause, ed eventuali responsabilità dell’affondamento della nave Costa Concordia nelle acque dell’Isola del Giglio.

Il vice ministro Mario Ciaccia e le strutture tecniche del ministero sono in costante contatto da stamane con la competente capitaneria per assicurare il massimo supporto del Mit alle operazioni di gestione dell’emergenza.

Nel corso delle operazioni, il Comandante della Capitaneria di porto di Livorno ha provveduto a mettere in sicurezza la nave per evitare fuoruscite di sostanze inquinanti, anche attraverso il travaso del prodotto verso altre unità.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *