”Cortina Incontra” Inverno 2011-2012

//   24 dicembre 2011   // 0 Commenti

cortina incontra

Torna l’edizione invernale della kermesse “Cortina InConTra”, che continua i festeggiamenti per i suoi primi 10 anni con un calendario ricco di appuntamenti che si svolgeranno dal 27 dicembre 2011 al 6 gennaio 2012 all’Audi Palace di Cortina D’Ampezzo.

La manifestazione regina de ”l’attualità in vacanza”, ideata da Enrico e Iole Cisnetto, che ha trovato nella ricchezza dei contenuti e nella sobrietà del suo stile un motivo di plauso da parte del pubblico e la benevola attenzione da parte della critica, conferma anche quest’anno il proprio modello dimostrando che, in un paese stanco della animosità dei talk televisivi, sopravvive la voglia del dialogo.  In un momento decisamente non facile per l’Italia e per gli italiani, la programmazione di “Cortina InConTra” offre occasioni di intrattenimento di qualità: l’appuntamento tra musica e parole, realizzato in collaborazione con Rosapetra Spa Resort, dedicato al cinema e alla “Dolce vita” con Gianni Canova, Michele Mirabella e Milena Vukovic; l’incontro-confessione con Ornella Vanoni; il dialogo sulla “bellezza” della matematica con Piergiogio Odifreddi e il tradizionale  concerto di Natale, quest’anno affidato alla Fondazione Luciano Pavarotti. Ma “Cortina InConTra”, come tradizione, non deroga al proprio impegno verso l’attualità con alcuni appuntamenti per capire meglio il momento che stiamo attraversando e per orientarsi al suo interno: “2012, l’anno della svolta o fine del mondo?” incontro con Paolo Mieli; “Mondi immaginari, il mondo da immaginare” dialogo con Maurizio Sacconi, Ferdinando Savater e Cesare De Michelis; “Pochi, maledetti e anonimi” un incontro per capire come mettere al sicuro i proprio risparmi con Ennio Doris, Oscar Giannino, Francesco Pizzetti e Fausto Artoni. E come sempre sul palco dell’Audi Palace saranno protagonisti i libri e le ultime novità in libreria: tra scetticismo e curiosità a “Cortina InConTra” sbarcano i casi editoriali dell’anno: “Tutti abbiamo un angelo” (Rizzoli) di Craig Warwick e Caterina Balivo e “Una bellissima ragazza. La mia vita” (Mondadori) di Ornella Vanoni. Ma anche libri curiosi come “Cantami, o mouse: Il mondo di oggi spiegato agli antichi” (Mondadori) di Michele Mirabella; “Le ricette di Nefertiti” (Garzanti) di Bruno Gambarotta; “Il Manager al buio. Da Benvenuti al Sud a Il Discorso del re: quando il cinema racconta l’economia” (Rizzoli Etas) di Gianni Canova; “Conoscere i gioielli” (Salani editore) di Patrizia del Carrobbio. E poi i libri che accompagneranno sul palco i grandi ospiti della kermesse: “Una vita in fuga. Il grande racconto della geometria moderna” (Mondadori) di Piergiorgio Odifreddi; “Luoghi lontani e mondi immaginari” (Passigli editore) di Fernando Savater; “Ai liberi e forti” (Mondadori) di Maurizio Sacconi.

Inoltre anche in questa edizione la manifestazione conferma il proprio impegno per la solidarietà con la lotteria di beneficenza della Fondazione InSé Onlus, presieduta da Iole Cisnetto, in favore dei bambini della comunità di Kimbondo (Repubblica Democratica del Congo).

PROGRAMMA

Martedì 27 dicembre 2011
Ore 17,30 AUDI PALACE
ECCO A VOI “CORTINA INCONTRA” INVERNO 2011-2012
Cerimonia d’inaugurazione, presentazione del programma e celebrazione del decennale della
manifestazione
Intervengono:
Enrico Cisnetto, ideatore e responsabile “Cortina InConTra”
Iole Cisnetto, presidente Fondazione InSé Onlus e Associazione Amici di Cortina
Danilo Lo Mauro, curatore “Cortina InConTra”
Andrea Franceschi, sindaco Cortina d’Ampezzo
Nicola De Santis, presidente Gis
Conduce: Barbara Paolazzi, direttore Radio Club 103
Ore 18,00 AUDI PALACE
C’ERA UNA VOLTA LO SWING DELLA “DOLCE VITA”
Racconti, ricordi, musica per rievocare quell’esperienza straordinaria che rese Roma il centro
del mondo e l’Italia una delle mecche del cinema. Cosa resta?
Tra la fine degli anni ‘50 e l’inizio degli anni ‘60 una Roma ormai guarita dai traumi della guerra divenne il
centro della mondanità, sull’onda di quel “boom” che ha fatto fare un balzo in avanti definitivo al nostro
Paese. Anche oggi l’Italia sta vivendo una crisi, profonda e sistemica, anche se, fortunatamente, non ci sono
guerre di mezzo. È una crisi finanziaria ed economica che ha riportato sulla bocca di tutti un termine che fa
paura: recessione. Tanto che a settembre l’autorevole Financial Times ha titolato con un eloquente “Fine
della Dolce Vita?”. Perché l’attuale crisi sta colpendo quei settori che permisero all’Italia di ritagliarsi un
ruolo preminente nel mondo: l’arte, il cinema, lo spettacolo in genere. Abbiamo, forse, smarrito per strada
quella creatività e quell’ingegno tipicamente italiani che hanno fatto le nostre fortune. E ritrovarli, oggi,
quando i primi “tagli” che fin qui sono stati operati sono sempre stati indirizzati verso la cultura, appare un
po’ più difficile. Per conoscere a fondo lo stato della creatività italiana abbiamo chiamato alcuni esperti del
settore, dal cinema, alla letteratura, alla musica. Che sapranno offrirci il loro punto di vista. È questo il
primo, imperdibile appuntamento dell’edizione invernale di “Cortina InConTra” 2011.
Ne discutono:
Gianni Canova, critico cinematografico Sky, autore de “Il Manager al buio. Da Benvenuti al Sud a Il
Discorso del re: quando il cinema racconta l’economia” (Rizzoli Etas), autore de “Cinemania. 10 anni 100
film: il cinema italiano del nuovo millennio” (Marsilio)
Michele Mirabella, autore e conduttore televisivo, autore de “Cantami, o mouse. Il mondo di oggi spiegato
dagli antichi” (Mondadori)
Conduce: Adriano Mazzoletti, giornalista e autore radiofonico, autore de “L’Italia del jazz” (Stefano
Mastruzzi Editore)
Letture di Milena Vukotic, attrice
Musiche di:
Franco Cerri, chitarrista, compositore
Lino Patruno, chitarrista, compositore, attore
Clive Anthony Riche, cantante
Mauro Carpi, violinista
Evento realizzato in collaborazione con Rosapetra Spa Resort
Ore 22,00 MIRAMONTI MAJESTIC GRAND HOTEL
IL CINEMA, CHE PASSIONE
Un viaggio nel cinema italiano del terzo millennio, per capire quale futuro lo attenda e se i
fasti del passato sono davvero sepolti
L’ottava arte. Chi ama il grande schermo non fatica a definire così il cinema: per la capacità che hanno
alcuni film di emozionarci, di coinvolgerci, di farci riflettere anche dopo il termine della proiezione.
Insomma, una pellicola di un grande autore equivale alla tela di un pittore di fama o a una scultura. L’Italia,
soprattutto negli anni ‘50 e ‘60, ha saputo portare all’attenzione mondiale straordinari interpreti come – per
voler fare solo qualche esempio – Federico Fellini, Alberto Sordi, Sophia Loren. Oggi sembra più difficile
riuscire a portare al di fuori dei nostri confini dei film che vengano apprezzati anche a Hollywood (l’ultimo a
riuscirci fu Roberto Benigni con “La vita è bella”). Ma allora, come sta il cinema italiano del Terzo
Millennio? Lo chiediamo a un critico di fama, a un’attrice straordinaria che ha saputo coniugare nella propria
carriera teatro, cinema e televisione. Un appuntamento da non perdere.
Ne parlano:
Gianni Canova, critico cinematografico Sky, autore con Luisella Farinotti de “Atlante del cinema italiano.
Corpi paesaggi figure del contemporaneo” (Garzanti) e “Palpebre” (Garzanti)
Milena Vukotic, attrice

Mercoledì 28 dicembre 2011
Ore 18,00 AUDI PALACE
E TU CE L’HAI L’ANGELO CUSTODE?
C’è chi crede che ognuno di noi abbia il proprio, e chi invece è scettico. Ma, che si chiami
“angelo” o “entità”, sembra che tutti abbiano bisogno di affidarsi, di farsi tenere per mano
Sarà che a Natale parlare di angeli viene più facile, sarà che il racconto di Craig Warwick ci aveva davvero
incuriositi, sarà che, soprattutto in tempi difficili, la voglia di credere in qualcosa di sovrannaturale cresce,
ma ci è sembrato quasi ovvio dedicare un appuntamento dell’edizione invernale di “Cortina InConTra” a
questo tema. Partendo da una sola certezza: non vogliamo esprimere giudizi, né tantomeno scatenare una
polemica tra chi ci crede e chi no all’esistenza degli angeli. Semmai, mantenendo intatto lo spirito della
nostra kermesse, vogliamo innescare un dibattito: che cosa sono gli “angeli custodi” come li definiscono
Craig Warwick e Caterina Balivo? E, più in generale, che importanza hanno avuto nella storia della cultura –
non solo religiosa – “entità” come queste? Per rispondere a queste e a tante altre domande, volate all’Audi
Palace.
Ne parlano e si raccontano:
CraigWarwick, sensitivo, coautore de “Tutti quanti abbiamo un angelo” (Rizzoli)
Caterina Balivo, conduttrice televisiva, coautrice de “Tutti quanti abbiamo un angelo” (Rizzoli)
Edoardo Boncinelli, genetista, autore de “La vita della nostra mente” (Laterza)
Piergiorgio Odifreddi, matematico, autore de “Caro Papa ti scrivo” (Mondadori)
Conduce: Michele Mirabella, autore e conduttore televisivo
Ore 21,30 AUDI PALACE
L’APPUNTAMENTO. CON ORNELLA VANONI
Star della canzone italiana, con la sua voce inconfondibile ripercorrerà sul nostro palco la sua
straordinaria carriera. Testimone di un mondo che continua ad affascinarci
Attrice, cantante, star della tv: le mille facce di Ornella Vanoni vengono svelate sul palco di “Cortina
InConTra”. Quella dell’artista milanese è una vita che merita di essere ripercorsa e raccontata, perché vissuta
senza remore e senza costrizioni. Una donna libera che ha saputo reinventarsi mille volte, partendo dal primo
grande amore: il teatro. Al Piccolo Teatro di Milano, infatti, il tempio della recitazione costruito da Giorgio
Strehler e Paolo Grassi, Ornella Vanoni esordisce come attrice nel 1956, in “Sei personaggi in cerca
d’autore”. Da quel momento, affianca alla carriera teatrale anche quella di cantante, divenendo
immensamente famosa con la sua voce innovativa. La vita della nostra protagonista è anche scandita da
grandi amori: Strehler, Gino Paoli, Hugo Pratt. Personaggi straordinari che, come lei, hanno lasciato un
segno profondo nella cultura italiana. Non mancate all’appuntamento con una “bellissima ragazza”.
Dialogo tra Ornella Vanoni, cantante, coautrice con Giancarlo Dotto de “Una bellissima ragazza. La mia vita”
(Mondadori) e Marino Bartoletti, autore e conduttore televisivo
Accompagnamento musicale di Simone Chiricosta, chitarrista

Giovedì 29 dicembre 2011
Ore 18,00 AUDI PALACE
LA BELLEZZA. TRA ARTE, MUSICA E MATEMATICA
Esiste la formula della bellezza? E che cosa accomuna numeri, arte e note? Si può trovare
un’unica unità di misura di questi tre ambiti? Risponde il poliedrico Odifreddi
Piergiorgio Odifreddi ci racconterà come la matematica abbraccia alcune delle avventure più appassionanti e
incisive dell’esistenza umana, dalla musica all’arte. Si pensa spesso che le culture scientifica o umanistica
siano contrapposte nei metodi e nelle finalità. Secondo i pregiudizi degli osservatori distratti, la prima si
interessa dell’esperienza pubblica e universale, la seconda guarda invece all’esperienza privata e particolare.
Questi pregiudizi vengono messi profondamente in crisi dalla constatazione che scienza e arte, e cioè le
rispettive punte di diamante delle sue culture, sono visioni complementari e non contraddittorie del mondo
sia esterno che interno. Per dimostrare questo, Odifreddi ci guiderà in un viaggio tra geometria, arte e
musica, in cui sarà la prima che scandirà il ritmo della narrazione, poiché verrà impiegata come “metro” per
analizzare le altre due. Il tutto per dimostrare come arti e scienze non solo non siano due mondi
inconciliabili, ma, addirittura, due universi che si comprendono, in cui tutto si tiene. Un viaggio
straordinario, insieme a uno degli ultimi “cervelli” che ancora non si è dato alla fuga.
Lectio magistralis di:
Piergiorgio Odifreddi, matematico, autore de “Una via di fuga. Il grande racconto della geometria
moderna” (Mondadori)
Accompagnamento musicale del Maestro Roberto Cognazzo, al pianoforte
Ore 22,00 MIRAMONTI MAJESTIC GRAND HOTEL
SE GLI ANTICHI AVESSERO AVUTO IL TELEFONINO…
Dialogo semi-serio sul ruolo della modernità tecnologica, tra il linguaggio degli sms e le
tentazioni di Facebook. Per rileggere il presente con i personaggi di ieri. E scoprire…
Che internet e i social network abbiano radicalmente (e definitivamente) cambiato la nostra vita è un dato di
fatto. Non necessariamente negativo, se si pensa al ruolo cruciale svolto da Twitter nella recente “primavera
araba” come cassa di risonanza per portare all’attenzione della comunità internazionale quanto avveniva nei
territori del Nord Africa. Ma è anche vero che soprattutto i “non più giovani”, desiderosi di stare al passo con
i tempi, rischiano di incorrere in topiche clamorose, ignorando le regole ferree di comportamento (la
cosiddetta “netiquette”) che vigono su internet. E inoltre, estendendo il discorso, non sarà che le parole di cui
ultimamente ci si riempie la bocca (marketing, followers, feed e via dicendo) siano in realtà la trasposizione
di meccanismi antichissimi che avevamo semplicemente dimenticato? D’altronde, non fu forse Alessandro
Magno ad avere il più alto numero di “followers” già 300 anni prima della nascita di Cristo? E Cleopatra – in
realtà non particolarmente attraente – non fu forse in grado di precorrere di millenni i meccanismi di
marketing della persona riuscendo a divenire un’icona immortale della bellezza femminile? Per sapere se
siamo davvero “pesci nella rete” venite al Miramonti.
Ne parlano:
Michele Mirabella, autore e conduttore televisivo, autore de “Cantami, o mouse. Il mondo di oggi spiegato
dagli antichi” (Mondadori)
Januaria Piromallo, autrice con Marika Borrelli de “Come pesci nella rete” (Armando Editore)

Venerdì 30 dicembre 2011
Ore 18,00 AUDI PALACE
BUON ANNO. AUGURI FIRMATI PAVAROTTI
Concerto natalizio a cura della Fondazione Luciano Pavarotti. Per augurarsi un 2012 con
qualche preoccupazione in meno. Ricordando il grande tenore
Ci avete scoperti: noi di “Cortina InConTra” siamo fortemente legati alla tradizione, specie per quanto
riguarda le feste. E quale modo migliore per celebrarle se non attraverso un concerto di Natale? Così, per la
vigilia di Capodanno abbiamo organizzato un concerto la cui protagonista sarà la Fondazione Luciano
Pavarotti, organizzazione presieduta dalla moglie dello straordinario tenore, Nicoletta Mantovani. Sarà
l’occasione per conoscere un repertorio vastissimo, in cui i canti della tradizione natalizia (“Silent Night”,
“We wish you a merry Christmas”, “Jingle Bells”) incontreranno gli autori più importanti della musica
classica – come Rossini, Vivaldi o Schubert – e alcuni compositori moderni (John Lennon e gli U2). Una
bella occasione per salutarci, con l’ultimo appuntamento del 2011 di “Cortina InConTra” all’Audi Palace.
Concerto di
Maestro Paolo Andreoli, al pianoforte
Alessandro Scotto di Luzio, tenore
Andrea Zaupa, baritono
Pervin Chakar, soprano
Francesca Cappelletti, soprano
Presenta: Iole Cisnetto, presidente Fondazione InSé Onlus e Associazione Amici di Cortina


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *