Commercio estero / Polidori, altri big in squadra Made in Italy

//   30 settembre 2011   // 0 Commenti

squadra polidori

Roma, 30 settembre 2011 – Si rafforza la squadra Made in Italy in vista degli Stati generali del commercio con l’estero a testimonianza dell’interesse del mondo imprenditoriale verso quello che sara’ il punto di partenza per il rilancio di un settore che da solo vale il 25 per cento del nostro prodotto interno lordo. Il Team messo in campo dal sottosegretario al commercio con l’estero, Catia Polidori, per elaborare soluzioni ed idee innovative da presentare nella due giorni di fine ottobre si arricchisce infatti di nuovi importanti arrivi: da oggi altri grandi big dell’industria metteranno a disposizione la propria esperienza sull’export per condividere le criticita’ che i principali settori produttivi nazionali incontrano nel processo di internazionalizzazione e dunque per individuare, insieme a governo e istituzioni, ogni intervento possibile per definire le priorita’ del Sistema-Italia nella sfida globale. L’annuncio e’ stato dato dalla stessa Polidori nel corso dei 6 tavoli settoriali che sono tornati a riunirsi oggi per un ulteriore avanzamento dei lavori prima della tappa finale del 28 e 29 ottobre.
Questi i nomi nuovi, che si aggiungono ai gruppi di lavoro Made in ITALY:
Francesco Divella (pasta Divella); Gaetano Maccaferri (Gruppo Maccaferri) ; Antonio Moretti ( Arfango /Tenuta Sette Ponti); Carlo Palmieri ( Carpisa/ Yamamay); Ettore Riello ( Riello group SPA ) e Luisa Todini (Todini Costruzioni).
La squadra Made in ITALY si arricchisce di nuovi importanti nomi e sono veramente soddisfatta del grande interesse che sta suscitando il progetto nel mondo imprenditoriale“, ha affermato il sottosegrtario al commercio con l’estero, Catia Polidori.
I tavoli settoriali sono parte integrante degli Stati Generali e dietro ad ogni gruppo ci sono personalità esperte che si confrontano quotidianamente con le difficoltà e le speranze proprie delle imprese.Tengo a dire che si tratta di un lavoro di scouting congiunto tra me e il Consigliere personale per l’export del Premier, Massimo Calearo Ciman, a testimonianza dell’importanza che ha questo progetto per il presidente Berlusconi. Ringrazio personalmente gli imprenditori che hanno risposto al mio invito: so bene quanto sia prezioso il tempo che, sottraendo al proprio lavoro, dedicano a noi“.
Si ricorda che i sei imprenditori, presidenti di altrettanti tavoli di lavoro settoriali sono Simone Bettini,Maurizio Marinella, Rodolfo Ortolani, Luca Poncato, Gianluca Rana, Roberto Snaidero. I tavoli riguardano i sei comparti principali del Made in ITALY (Agroalimentare; Ambiente/energia; Arredo-sistema casa; Automazione – Meccanica – Mobilità; Abbigliamento – Sistema persona e Servizi) e sono composti da associazioni di categoria, funzionari del ministero sviluppo economico, Unioncamere e Assocamerestero. Nella due giorni finale di ottobre si ascolteranno i risultati elaborati mettendo gli operatori faccia a faccia con chi “fa’” le regole (Wto, Ue, Governo).


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *