Come creare il volantino perfetto

//   27 maggio 2016   // 0 Commenti

volantini

Creare un volantino perfetto significa puntare sulla sua efficacia, di fatto, specialmente nelle città, siamo letteralmente bombardati dai volantini, di solito però restiamo colpiti dai messaggi più “strani”, per via dei colori, delle immagini o per merito di alcuni slogan particolarmente accattivanti.
Una “moda” che non passa mai di “moda”, è proprio quella di farsi pubblicità tramite il volantino, per questo vale davvero la pena puntare al massimo sull’efficacia del messaggio.

Il volantino semplice è quello perfetto? Assolutamente sì! Non dobbiamo pensare che un volantino pregno di colori, di scritte, di slogan sia la chiave del successo, anzi, serve solo a confondere e rischia di essere subito cestinato. La chiave di successo del volantino è la semplicità, una regola di vita che si espande anche ad altri settori. La grafica deve essere semplice ed i colori devono essere pertinenti al messaggio, al servizio che si vuole proporre, piuttosto che all’evento o al bene da promuovere.

Come cattura l’attenzione il volantino perfetto?

Il volantino perfetto cattura l’attenzione puntando sul desiderio dell’utente. Tutti abbiamo dei sogni, dei desideri, delle ambizioni, e qualcosa che ce le ricordi sicuramente ci stimola la mente ed il cervello. In questo modo possiamo promuove un bene o un servizio, oppure un evento, “passando inosservati”, e rendendo protagonista l’utente stesso.
Oggi, parlando di marketing contemporaneo vediamo come sia sempre più fondamentale l’elaborazione di una strategia ben precisa di comunicazione locale, soprattutto nel mondo dei retailer e del business local. Di fatto non possiamo dimenticare che è il volantino stesso a puntare sul target locale.

Di fatto, per poter dar vita al cosiddetto “volantino perfetto” bisogna tener conto di precisi fattori ed affidarsi ai professionisti del settore. Il volantino rappresenta un investimento che deve essere gestito in maniera strategica attraverso un’ opportuna comunicazine la cui efficacia duri sia nel breve che nel lungo termine.

Ma nel 2016 cosa rappresenta il volantino?

Il volantino rappresenta uno strumento in grado di riferirsi a bacini di utenza ben definiti e delimitati che permettono quindi di delineare anche un target preciso e chiaro delle persone che andranno ad interagire con tale mezzo di comunicazione. Ovviamente una stampa di qualità dei volantini fa la differenza. Anche i luoghi in cui viene distribuito e viene effettuata quindi la pubblicità volantino devono essere targetizzati sul pubblico a cui si punta.

Allora esiste la “formula” del volantino perfetto?

No, la formula magica in assoluto per creare il volantino perfetto non esiste, ma possiamo avvicinarci comunque di molto. Il mercato è troppo frammentario per una formula vincente standard ma “trattare bene” ogni singolo prodotto, servizio o evento, per quello che davvero vale e può esprimere, è davvero una formula “quasi vincente”.

Di fatto il volantino non deve essere un “racconto” dettagliato di ciò che sarà un prodotto, un evento, un servizio, ma deve attirare il potenziale cliente e non deve “mollare” la sua curiosità fino a quando non avrà compiuto “quell’azione”, atta ad acquistare un determinato bene o prodotto. Deve essere una specie di “tarlo” nella sua testa, fino ad accompagnarlo verso un evento o alla scoperta di un nuovo prodotto. Possibile? Si certo! Il volantino perfetto deve fare anche questo!


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *