Com’è il mondo Secondo Pupi Avati?

//   28 ottobre 2011   // 0 Commenti

Avati 300x125E si parte proprio dai libri che Avati ha amato di più, con un viaggio nel mondo della sua letteratura preferita. “Lo scrittore che preferisco è William Faulkner” svela il regista bolognese, “e fra tutti i suoi romanzi quello che amo di più è Mentre Morivo”. Poi ci sono Melville e il suo Moby Dick, la Ballata del vecchio marinaio di Coleridge, I Karamazov di Dostoevskij, l’Eneide di Virgilio e lo Zarathustra di Nietzsche: una lista di grandi classici che hanno fatto la storia della letteratura mondiale e della cui ispirazione, magari, possiamo trovare traccia nei film scritti e diretti dal regista. Sarà l’editorialista e vice direttore del Gazzettino Edoardo Pittalis a tagliare il nastro della kermesse e a condurre la nave nel mare di carta disegnato da Pupi Avati. Per poi lasciare la parola, dal 3 al 5 novembre, a cinema, musica, degustazioni, arte, incontri, e a tutti gli altri appuntamenti del festival. Venerdì 4 saranno presenti in città, per rispondere a tutte le domande e le curiosità del pubblico, Pupi Avati e uno degli attori che lui ha “scoperto”: Neri Marcoré.

Per info, prenotazioni e programma completo: www.secondomefest.com, info@secondomefest.com.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *